AGENZIA DELLE ENTRATE, TENTATIVI DI TRUFFA TRAMITE SMS

Ancora tentativi di truffa che vedono come protagonista l’Agenzia delle Entrate.

Questa volta il tentato phishing viaggia tramite SMS che avvisano sull’arrivo di una raccomandata digitale ed invitano a cliccare su un link che rimanda ad un falso sito dell’Agenzia delle Entrate.

Il comunicato stampa pubblicato dall’Agenzia delle Entrate avvisa i contribuenti dell’ennesimo tentativo di truffa, questa volta tramite messaggi SMS.

Negli ultimi giorni all’Agenzia delle Entrate sono stati segnalati diversi casi di falsi messaggi SMS aventi mittenti come “InfoSMS” o “Equitalia”.

Si tratta di comunicazioni che solo apparentemente arrivano direttamente dall’Agenzia delle Entrate ma che in realtà nascondono un tentativo di truffa. Nello specifico il messaggio riguarda l’invio di una raccomandata digitale e invita il destinatario a cliccare su un link per collegarsi ad un sito ingannevole falsamente riconducibile all’Agenzia.

La falsa raccomandata che l’Agenzia delle Entrate starebbe inviando minaccia l’irrogazione di una sanzione amministrativa di 550,50 euro oppure 516 euro, che i contribuenti potrebbero evitare soltanto producendo una copia del proprio passaporto e di altri documenti personali.

Una truffa diversa dalle precedenti, con un “piano” che prende di mira questa volta non gli indirizzi mail ma direttamente i cellulari dei contribuenti. L’invito dell’Agenzia delle Entrate è quello cestinare immediatamente gli SMS truffa, di non cliccare sui collegamenti presenti e, soprattutto, di non fornire i propri documenti e dati personali nella pagina web indicata nel messaggio.

Si ricorda che gli indirizzi dei siti web istituzionali dell’Agenzia delle Entrate e dell’Agenzia delle entrate- Riscossione sono rispettivamente www.agenziaentrate.gov.it e www.agenziaentrateriscossione.gov.it.

Raccomandati per te: