ALCAMO: Abusa della figlia di quattordici anni con la complicità della moglie

Una tredicenne, dall’anno scorso, sarebbe stata costretta ad avere rapporti sessuali con il padre nella loro casa di Alcamo (Tp). In alcune occasioni, alle violenze avrebbe partecipato anche la madre.
I due coniugi sono stati arrestati dalla polizia.

La minore, dopo mesi e mesi di abusi sessuali, ha trovato la forza di confidarsi con alcuni parenti e questo ha consentito l’avvio delle indagini. Il padre, su ordine del gip di Trapani è stato arrestato e portato nel carcere “San Giuliano”, la moglie al Pagliarelli di Palermo.
Davanti agli inquirenti avrebbe tentato di difendersi sostenendo che i rapporti erano consenzienti.
Le violenze – dicono gli investigatori – sarebbero state consumate in un ambiente di profondo degrado sociale

(Ansa)

Raccomandati per te: