ARRESTATI DUE PATERNESI A CENTURIPE, NEL FRUTTETO 180 PIANTE DI CANNABIS

Operazione antidroga dei Carabinieri di Nicosia. Arrestati Salvatore Massara, 34 anni e Francesco Palumbo, 27 anni, entrambi coltivatori di Paternò.

I due gestivano un terreno di 3500 mq di proprieta’ di Massara, con all’interno 180 piante di cannabis, in contrada Iazzo Vecchio del Comune di Centuripe, alte circa 2 metri ognuna, robuste ed in avanzato stato di maturazione. All’interno del frutteto vi erano le piante di cannabis ed un casolare, apparentemente abbandonato, risultato poi essere il luogo della lavorazione dello stupefacente.

Subito dopo il rinvenimento della piantagione, sono iniziati i servizi di osservazione dei Carabinieri che hanno visto giungere presso l’area interessata i due uomini a bordo della propria auto che si sono diretti verso la piantagione adoperandosi alla cura delle piante.

 

 

 

 

 

 

 

I due coltivatori, bloccati, non hanno opposto resistenza. Il controllo all’interno del casolare ha permesso di portare alla luce un vero e proprio laboratorio per la produzione ed il confezionamento della marjuana.
La coltivazione risultava essere irrigata da un impianto ben articolato e l’acqua per l’irrigazione veniva prelevata da due cisterne per mezzo di una pompa idrovora. Si stima che la piantagione, a completa maturazione, avrebbe fornito un ricavo in oltre 50 mila euro.

Raccomandati per te: