CATANIA: CHIESTI 10 ANNI DI CARCERE PER PADRE PIO GUIDOLIN

E’ stata di 10 anni la richiesta del Pubblico Ministero, per padre Pio Guidolin, imputato in un processo per reati di pedofilia perpetrati al Villaggio S. Agata a Catania. All’udienza di qualche giorno fa. Erano presenti molti dei ragazzi che lo hanno accusato: Il processo, che si svolge con il rito abbreviato, potrebbe concludersi prima della fine del 2018. Nell’ultima udienza, padre Pio ha voluto rilasciare delle dichiarazioni spontanee, con le quali ha cercato di respingere le accuse a suo carico. I fatti risalgono al 2014, e furono scoperti dopo un’indagine condotta dai Ros. Dalle accuse, si evince che padre Pio costringeva i ragazzi a subire atti sessuali. A sostenere le accuse 4 ragazzi e una ragazza. Negli ultimi anni, padre Pio, fu inviato a Bronte nella chiesa Madonna del Riparo, dove non poteva celebrare messa, fino all’arresto avvenuto circa un anno fa. Nello stesso processo è imputato anche un secondo uomo. A carico di padre Pio, ci sono anche altre indagini, per un presunto ammanco di circa 40 mila euro, avvenuto nella chiesa del Villaggio S. Agata.

Raccomandati per te: