CATANIA: PREGIUDICATO CATTURATO A CASA DELLA SUOCERA

Su disposizione della Procura della Repubblica di Catania, i Carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Catania Piazza Dante, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere – emessa dal Gip del Tribunale di Catania – nei confronti del 43enne catanese Vincenzo Salvo, già gravato da pregiudizi penali specifici, in ordine al reato di “concorso in detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti”.

Il 28 luglio scorso era sfuggito all’arresto, di cui fu destinataria la moglie (tuttora reclusa ai domiciliari) presente in casa al momento del blitz dei militari di Piazza Dante, motivato dal rinvenimento e sequestro nell’immobile, precisamente nascosta nell’armadio delle figlie minorenni, di oltre 6 chili di cocaina.

Colpito da provvedimento restrittivo, grazie a una attività investigativa senza soluzione di continuità, peraltro coordinata dal magistrato titolare del fascicolo, avvalsasi principalmente della profonda conoscenza del territorio e delle dinamiche criminali ivi esistenti, ieri sera i Carabinieri, eludendo le telecamere di sorveglianza poste a protezione dell’immobile, hanno circondato quella villa di San Giorgio – residenza della suocera – e facendovi irruzione, anche con l’aiuto delle unità cinofile del Nucleo di Nicolosi, hanno scovato ed ammanettato l’uomo.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.

Raccomandati per te: