PATERNÒ, 50 ENNE COLPITO CON ARMA AD ARIA COMPRESSA IN CAMPAGNA, INDAGANO I CARABINIERI

Un uomo di 50 anni di Paternò, sorvegliato speciale con precedenti per furto e spaccio di stupefacenti, è ricoverato nel reparto di Chirurgia dell’ospedale Ss. Salvatore, a seguito di un colpo di arma ad aria compressa, che lo ha raggiunto mentre era intento a cercare asparagi, in contrada Acque Grasse a Paternò. L’uomo è stato colpito da dietro, con il piccolo proiettile che gli ha perforato la schiena, uscendo sul davanti, per fortuna senza ledere organi vitali, e non creando particolari danni. L’episodio è avvenuto nel tardo pomeriggio di mercoledì, e resta per ora misterioso l’autore del gesto. I carabinieri della locale Compagnia, al comando del capitano Angelo Accardo, hanno subito avviato le indagini, per il reato di lesioni aggravate, sia per risalire al proprietario del fondo, già identificato, sia per capire la reale posizione del 50 enne, che forse era sul posto non per gli asparagi, ma per altre motivazioni ritenute più attendibili visti i precedenti per furto.

Raccomandati per te: