Paternò, niente botti a Capodanno e per i giorni successivi

95047.it Il comunicato stampa diffuso dal Comune:

“Paternò festeggerà l’arrivo del nuovo anno senza i tradizionali botti. A deciderlo il sindaco, Mauro Mangano, che questa mattina ha firmato un’ordinanza che vieta l’utilizzo di fuochi d’artificio e petardi nel periodo compreso fra il 31 dicembre 2015 e il 6 gennaio 2016.

Il primo cittadino, come si legge testualmente nel documento, ha ordinato di vietare, per il periodo suddetto, “su tutte le vie, le piazze e gli spazi pubblici o comunque aperti al pubblico del territorio comunale, l’accensione di fuochi d’artificio, lo sparo di petardi, lo scoppio di mortaretti, il lancio di razzi e similari artifici pirotecnici”. Il divieto si estende anche “a tutti coloro che hanno disponibilità di aree private: finestre, balconi” ecc..; per costoro non è permesso di “consentire a chicchessia l’uso delle dette aree private per la effettuazione degli spari interdetti” dall’ordinanza.

La motivazione del divieto, come recita ancora l’ordinanza, risiede nel fatto che l’utilizzo dei botti può “compromettere la sicurezza pubblica e/o attentare alla quiete dei cittadini, mettendo a repentaglio l’incolumità di persone, animali e cose”.

«Tramite quest’ordinanza, che riguarda il divieto di sparare i botti, vogliamo far sì che la popolazione possa vivere più tranquillamente questo periodo di festa – spiega il sindaco di Paternò, Mauro Mangano – per questo lo stop ai petardi si estende anche ai giorni successivi al Capodanno. In tal modo, speriamo di stimolare una riflessione sulle conseguenze di un uso indiscriminato di fuochi d’artificio e simili, che molto spesso, oltre a costituire una minaccia all’incolumità pubblica, arreca fastidio e compromette la tranquillità di persone e animali domestici – conclude il primo cittadino».

Per chi non rispetta l’ordinanza è prevista una sanzione amministrativa che va da un minimo di 25 ad un massimo di 500 Euro”.

Raccomandati per te:

5 Comments

  1. Chi l’ha scritta l’ordinanza? Come mai non sono stati vietati spari con pistole, con doppiette a canne mozze e non, con fucili, bazooka etc..

  2. Salve
    Sono a Paternò da 2 giorni (vivo a Udine) ed ancora non ho sentito un botto. Solitamente in questo periodo si udivano una serie di esplosioni continue. Ordinanza a parte ( che va da domani al 06 gennaio) credo che la situazione sia migliore che negli anni passati. Il problema è il quarto d’ora/mezz’ora di botti il 31 a mezzanotte ma appunto quel susseguirsi di botti nei giorni precedenti e successivi.

  3. …e per chi non rispettasse questa ordinanza (che sicuramente non verrà presa in considerazione)? Che fa…ci va il sindaco con l’armata Brancaleone ovvero i ns. amati tutori dell’ordine cittadino? Ma fammi il piacere Mauro Mangano…”a tempi i paci, no….”

  4. Gent.mo Direttore,
    Le chiedo cortesemente di voler fare insieme all’amministrazione il giorno 2 gennaio un bilancio sulla suddetta ordinanza, anche relativamente all’importo complessivo delle sanzioni comminate ai trasgressori.

I commenti sono chiusi.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicita e social media, i quali potrebbero combinarli con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Informativa completa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi