PISCINA COMUNALE, UNA CONFUSIONE TRISTEMENTE ANNUNCIATA, NOTA DEL CONSIGLIERE DISTEFANO

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

“Siamo passati dal “Abbiamo già il bando di affidamento pronto da pubblicare” ad una semplice “Consultazione preliminare di mercato”. Siamo passati da una vera e propria corsa fatta fare al Consiglio comunale (nello scorso mese di giugno) per approvare una convenzione parecchio discutibile – a mio avviso – all’attesa (e siamo già a settembre) che si capisca chi debba gestire l’impianto della piscina “Giovanni Paolo II”.
La Federazione Italiana Nuoto, intanto, ha già restituito le chiavi della struttura: ma alla stessa Fin, che a sue spese sta continuando a garantire la vigilanza notturna della Piscina comunale, viene chiesto di continuare ad occuparsi, ancora per qualche tempo, del servizio di gestione. Alla faccia di quella che fu denominata addirittura “Operazione verità”.
Si viene anche a sapere che altro tempo dovrà essere impiegato per sostituire alcune “mattonelle” della vasca principale: mi chiedo perché non si sia intervenuto una volta esaurita la stagione regolare.
Solo confusione in quella che è una vicenda imbarazzante e, al contempo, delicatissima. E mi solleva tanta amarezza ricordare che in tempi non sospetti l’allarme era stato lanciato a più riprese.
Mi limito a dire, che non è affatto serio ciò che sta avvenendo per un impianto ed un movimento che costituiscono un vero e proprio fiore occhiello della nostra città. Ricordo a me stesso, infine, che se tra non molto avremo anche una vasca esterna è perché la stessa Fin ebbe l’intuizione di recuperare un finanziamento che era andato perduto”.

 

Raccomandati per te: