Salinelle, un drone per la mappatura: “Ma senza progetto non vi saranno finanziamenti”

95047.it Un drone che si libra in volo, in alto per decine di metri, ed effettua una ricognizione dettagliata del sito, scattando fotogrammi che raccontano dettagli in concezione tridimensionale del sito. E’ accaduto alle Salinelle di Paternò in una mattinata che ha attirato parecchi curiosi e che ha avuto come obiettivo quello di fornire uno studio ulteriore dell’area. In termini tecnici sono effettuati del rilievi fotogrammometrico. E’ stata la Georeti a fornito il cosiddetto “now-how” capace di redigere una cartografia tridimensionale del sito che potrà essere sfruttata successivamente per il progetto di riqualificazione turistica del sito ma anche per altre situazioni che richiedono una “fotografia” geologica ben precisa. “Si tratta di una opportunità che ci permetterà di offrire una mappatura dettagliata del sito”, spiega il geologo Salvatore Caruso.

Drone/SalinelleAlla fine, tutto è filato liscio o quasi. Il consigliere comunale Filippo Sambataro, ha infatti sollevato la questione relativa alla presentazione del progetto di riqualificazione sulle Salinelle: “L’assessore regionale Barbagallo – spiega – ha dato delle scadenze ben precise: ovvero, quella di presentare prima dell’estate un Progetto alla Sovrintendenza e alla Regione. Ebbene, a tutt’oggi, non è partito alcun progetto. Se non ci adoperiamo subito, c’è il rischio di perdere questa opportunità: invito e sollecito l’amministrazione a dare l’incarico agli uffici o a professionisti esterni la redazione del Progetto. Altrimenti perderemo davvero la possibilità di ricevere il finanziamento”.

Raccomandati per te: