Paternò c’è: lettera al Questore

95047.it La lettera del Comitato:

Egregio sign. Questore
 Dott. Marcello Cardona,
a Paternò si è appena conclusa la festa della Patrona, segnata gravemente dal vergognoso episodio dell’inchino, ma é ancora vivissimo in tutti noi onesti
cittadini da un lato lo sdegno per il gesto sfrontato di un pugno di scellerati
che hanno oltraggiato, insieme al sentimento religioso, lo Stato e la Cittadinanza tutta, e dall’altro la voglia  fortissima di rafforzare il nostro impegno per la legalità, che è il primo obiettivo dello scrivente “Paternò C’è”,  coordinamento delle sottoscritte associazioni e comunità sorto nel 2011.
 Per prima cosa con la presente desideriamo esprimerle tutta l’ammirazione e
la gratitudine per la tempestività e l’energia del Suo intervento il 3 dicembre
scorso. Desideriamo poi chiederle di continuare ad essere interlocutore, ed 
interlocutore costante, della nostra città,  per aiutarla a crescere nello spirito civico, nell’amore per la legalità e, dunque, nel contrasto ad ogni forma di mafia e mafiosità  che turpemente infanga  la vita e l’immagine della nostra Comunità cittadina.
Accolga intanto l’impegno delle scriventi associazioni e comunità a condividere un patto di collaborazione, col quale promuovere la legalità.

In attesa di poterLa avere presto tra noi,con la più viva stima Le porgiamo sentiti auguri di buon lavoro.

Paternò, 8 dicembre 2015
Coordinamento “Paternò c’è”

Raccomandati per te:

1 Comment

  1. Cari signori, Paternò pur troppo è abbandonata da tutti, sia da parte dei politici nazionali, regionali, e, infine da parte dei politici amministrativi locali, che hanno avuto a sistemarsi le loro cose a livello personale a danno di tutta la Città. Chi vi parla è uno storico della Sicilia, e conoscendo la storia bisogna ammettere che è veramente deplorevole in quale abbandono e ridotto attualmente
    la Città ed in modo del tutto particolare con l’attuale sindaco, che dopo aversi fatto nominare preside nelle scuole, se non vado errato di Lentini, ha eliminato il giorno del suo ricevimento al pubblico. E’ sufficiente ciò per rendervene conto, in quale condizioni e ridotta la Città.

I commenti sono chiusi.