Accusati di spaccio: due paternesi finiscono ai domiciliari

Accusati di spaccio: due paternesi finiscono ai domiciliari

Giuseppe Mobilia
Giuseppe Mobilia

95047.it I carabinieri della Compagnia di Paternò hanno arrestato – in flagranza – il 38enne Giuseppe Mobilia ed un 24enne (di quest’ultimo non si conoscono le generalità), entrambi paternesi, ritenuti responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Sul campo i militari del Nucleo Operativo che, ieri pomeriggio, hanno fatto irruzione nelle abitazioni degli arrestati laddove, previa perquisizione, sono stati rinvenuti e sequestrati:
Nell’abitazione di Mobilia sono stati rinvenuti: 3 chili di “marijuana”, suddivisa in 5 confezioni, 1 bilancino elettronico di precisione, del materiale utilizzato per confezionare la droga nonché 2.090 euro in contanti, ritenuti il provento illecito per la compravendita dello stupefacente.
A casa del secondo: 70 grammi di “marijuana”, nascosta in un barattolo, 2 dosi di “marijuana” avvolte nel cellophane; 1 dose di eroina nonché 1 bilancino elettronico di precisione.

La droga, il denaro ed il materiale sono stati sequestrati mentre gli arrestati, in attesa del giudizio per direttissima, sono stati relegati ai domiciliari.