Accusati di spaccio: due paternesi finiscono ai domiciliari

I carabinieri della Compagnia di Paternò hanno arrestato – in flagranza – il 38enne Giuseppe Mobilia ed un 24enne (di quest’ultimo non si conoscono le generalità), entrambi paternesi, ritenuti responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Sul campo i militari del Nucleo Operativo che, ieri pomeriggio, hanno fatto irruzione nelle abitazioni degli arrestati laddove, previa perquisizione, sono stati rinvenuti e sequestrati:
Nell’abitazione di Mobilia sono stati rinvenuti: 3 chili di “marijuana”, suddivisa in 5 confezioni, 1 bilancino elettronico di precisione, del materiale utilizzato per confezionare la droga nonché 2.090 euro in contanti, ritenuti il provento illecito per la compravendita dello stupefacente.
A casa del secondo: 70 grammi di “marijuana”, nascosta in un barattolo, 2 dosi di “marijuana” avvolte nel cellophane; 1 dose di eroina nonché 1 bilancino elettronico di precisione.

La droga, il denaro ed il materiale sono stati sequestrati mentre gli arrestati, in attesa del giudizio per direttissima, sono stati relegati ai domiciliari.

Raccomandati per te:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicita e social media, i quali potrebbero combinarli con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Informativa completa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi