ACIREALE: GLI TROVANO DROGA E QUASI 7MILA EURO IN CONTANTI, ARRESTATO

Nella giornata di ieri, la Polizia di Stato nell’ambito della quotidiana attività volta al contrasto di reati in materia di stupefacenti, predisposti dal questore di Catania, ha arrestato un pregiudicato acese, Simone Scalia di 25 anni, colto in flagranza di reato per detenzione ai fini dello spaccio di sostanza stupefacente.

Personale della Sezione Investigativa del commissariato di Acireale, nel tardo pomeriggio di ieri, durante un controllo in un residence di edilizia popolare situato nel centro storico di Acireale, ha notato un noto pregiudicato che, alla vista della Volante si è subito defilato, palesemente infastidito dalla presenza dei poliziotti.

Pertanto, gli agenti hanno deciso di eseguire un controllo sull’uomo rinvenendo così 31 dosi di stupefacente del tipo “cocaina” confezionate in cellophane termosaldato e pronte per essere immesse nel mercato al dettaglio.

Durante le perquisizioni personale e domiciliare sono stati trovati 460 euro addosso a Scalia, mentre, nella sua abitazione, sotto dei mobili della camera da letto, sono state rinvenute due mazzette di denaro contante, rispettivamente di 3mila e 2mila euro, avvolti in cellophane trasparente.

Altro denaro ammontante a mille 320 euro è stato trovato all’interno di un armadio, mentre in un garage in uso all’arrestato veniva trovato un bilancino elettronico di precisione utilizzato per la pesatura delle dosi di stupefacente.

Il denaro è stato sequestrato in quanto ritenuto provento dell’attività illecita di spaccio e l’arrestato dopo le formalità di rito, condotto nelle camere di sicurezza della questura di Catania in attesa dell’udienza di convalida che si terrà in mattinata al Tribunaledi Catania.

Raccomandati per te: