Aggiornamento e risultati del “Servizio emergenza neve”

95047.it Si è conclusa con un bilancio positivo la prima “emergenza neve” del 2016 affrontata dalla Pubbliservizi SpA in piena autonomia rispetto alla ex Provincia di Catania. In questa occasione, infatti, per la prima volta la società partecipata della Città Metropolitana di Catania si è assunta la responsabilità e l’onere di intervenire sulle strade provinciali etnee senza l’ausilio del personale provinciale.
“Si può senz’altro dire che questa sfida è stata vinta nel migliore dei modi – dichiara il direttore generale della Pubbliservi avv. Chiara Rapisarda – anche grazie alla professionalità del personale impiegato sulle strade del nostro vulcano che, con turni continui all’insegna dello spirito di servizio e grande senso di responsabilità, hanno cercato di garantire al meglio la viabilità durante l’emergenza neve”.
Sono circa venti le unità dislocate nel territorio interessato ed impegnate sui due versanti dell’Etna con i diversi mezzi impiegati, anche a supporto delle associazioni di Protezione Civile e Volontariato, che già operano sul territorio.
“Decine le famiglie soccorse – continua Rapisarda – sul vulcano e sulle strade provinciali, anche in sinergia con il Comando della Forestale, a cui va il nostro ringraziamento, così come ai nostri coordinatori Raffaele Pedi e Davide Gugliemino, ed al responsabile del servizio Luigi Platania”.
Grande Soddisfazione è stata espressa anche dal presidente Adolfo Messina. “Abbiamo dimostrato di avere una organizzazione qualificata per affrontare anche questo tipo di emergenza sulle strade della Città Metropolitana di Catania e dell’Etna. Mi spiace – evidenzia Messina – per alcune note polemiche di qualche amministratore locale, che forse dimentica che proprio i Sindaci sono i responsabili locali per quanto riguarda la Protezione civile nel teritorio di loro competenza e che la nostra Società ha fornito tutti gli strumenti, compreso il sale, e la massima collaborazione possibile per alleviare i disagi dei cittadini. Fermo restando che tutto è stato organizzato con una nostra conferenza dei servizi, a cui molti di questi amministratori erano presenti. Sono certo – conclude il presidente Messina – che con la collaborazione di tutti e il sostegno delle associazioni di volontariato e degli operatori del settore riusciremo ad affrontare al meglio anche eventuali future situazioni emergenziali”.

Raccomandati per te: