Approvazione del Bilancio in alto mare

95047.it Riceviamo e pubblichiamo dai consiglieri, Antonino Calabrò, Giuseppe Di Benedetto, Salvatore Campisano:

Siamo colpiti ed amareggiati dalla defezione odierna ,nella seduta che aveva per punto all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio, dei consiglieri comunali del PD Messina e Sambataro (quest’ultimo segretario in carica del Partito Democratico).
Proprio su iniziativa di quest’ultimo, la maggioranza aveva dibattuto sancendo la propria unanime volontà di approvare lo stesso in data odierna.
Queste defezioni rischiano di compromettere non solo l’approvazione del bilancio ma anche la possibilità per il comune di non avere un risparmio di circa 5.000.000,00 di euro se non fosse possibile portare a termine la procedura per la rinegoziazione dei mutui.
Riteniamo che fare politica sia essenzialmente assumersi la responsabilità di governare un territorio, lavorando per il bene della collettività.
Il Partito Democratico in questi anni si è sempre assunto la responsabilità di governare questa città ed oggi questa responsabilità doveva essere ancora una volta manifestata.
Queste defezioni ci colpiscono e ci dispiacciono proprio per la mancanza di quel senso di responsabilità nei confronti della città.
Domani tenteremo, in extremis, di arrivare all’approvazione di ciò che è necessario per consentire alla città di avere lo strumento finanziario e di ottenere questo importante risparmio economico.
La posizione del Partito Democratico sarà quella di essere in aula domani per dare il proprio contributo per l’approvazione ed è evidente che le defezioni saranno in netto contrasto con la linea politica del gruppo consiliare e del partito democratico.
E’ altrettanto evidente che, come gruppo consiliare, non potremmo tollerare questo affronto ai danni della città”.

1 Comment

  1. …approvare il bilancio di previsione il 30 novembre è come ordinare al ristorante dopo che si è arrivati al dolce, ma In questo caso, saremmo alla frutta, fuori stagione per giunta.
    A parte gli scherzi, ê naturale che i consiglieri abbiano paura a votare un bilancio che ha già ricevuto un parere negativo dei revisori dei conti, il secondo negli ultimi due anni, ed un avviso della corte dei conti, CDC che in altri comuni anche a distanza di anni ha messo le mani nelle tasche dei consiglieri. Gli errori della giunta mangano sono sotto gli occhi di tutti, la cosa migliore da fare, al di la dei teatrini del pd e del ncd, è quella di dimettersi e liberare una volta per tutte la città!

I commenti sono chiusi.