Attenzione alla truffa sui siti porno: ecco il messaggio che vi blocca il computer

Attenzione alla truffa sui siti porno: ecco il messaggio che vi blocca il computer

Navigate sui siti porno? Fate attenzione alla truffa della multa: un virus si installerà nel nostro pc e vi bloccherà tutto.

A lanciare l’allarme è la Polizia di Stato, attraverso l’account Facebook ‘Una vita da social’. Durante la navigazione su alcuni siti riservati ai maggiorenni, infatti, può capitare che il browser venga improvvisamente bloccato e appaia un messaggio della polizia postale in cui viene chiesto il pagamento di una multa per via telematica (con Ukash o Paysafecard) affinché tutto il computer venga sbloccato.

Ovviamente, non sono le autorità a bloccare il vostro pc, bensì dei criminali informatici internazionali senza scrupoli. Durante la navigazione, infatti, il computer viene a contatto con un malware che si autoinstalla e blocca praticamente ogni funzionalità del vostro dispositivo (a quanto pare, negli ultimi anni il malware è stato realizzato anche per infettare gli smartphone con sistema Android). Per ogni paese da cui ci si collega esiste un diverso messaggio delle singole polizie delle comunicazioni, e questo può indurre molti a ritenere il tutto molto plausibile.

In alcuni casi è possibile risolvere il problema semplicemente chiudendo il browser, anche attraverso task manager se bloccato. Nei casi più gravi, però, il malware è un virus trojan che si auto installa e parte automaticamente ad ogni avvio, ogni volta in cui il computer viene acceso. Per risolvere il problema sono possibili diverse soluzioni. Se possedete un altro account con ruoli da amministratore del pc, è possibile scaricare e utilizzare software come Windows Defender (per Windows 8.1 e superiori), Spyhunter, Malwarebytes, Adwcleaner o Combofix. Se invece avete un solo account e siete stati bloccati, occorre scaricare da un altro pc uno di questi programmi (gli esperti consigliano soprattutto Spyhunter) e inserirlo nel pc attraverso supporti mobili (chiavi usb o cd). A questo punto avviate il pc in modalità provvisoria con il prompt dei comandi e seguite le istruzioni di SenzaVirus.it per rimuovere il fastidioso, e truffaldino, trojan.