Auto in fiamme in via Pitrè: un’altra incastrata dov’erano stati rubati i copritombino

Auto in fiamme in via Pitrè: un’altra incastrata dov’erano stati rubati i copritombino

95047.it Due episodi diversi la notte scorsa con, in entrambi i casi, intervento sul posto dei carabinieri. Prima, attorno alle 23.30 in via Pitrè, è andata in fiamme un’autovettura – si tratta di una Ford Galaxy – intestata a operaio. L’incendio è di origine dolosa: sul cofano dell’auto è stata, infatti, rinvenuta una bottiglia con del liquido infiammabile.

Di lì a poco, dall’altra parte della città, un’auto è finita dritta sui tombini privi di copertura che si trovano sulla strada adiacente all’ospedale “Santissimo Salvatore”: la macchina è rimasta incastrata riportando anche ingenti danni e sul momento è stato impossibile “liberarla”. Questa mattina, alla fine, sono intervenuti anche gli operai del Comune per disincastrare la vettura. In più parti di Paternò, da settimane ormai, vi sono pericolose e profonde buche dovute al fatto che i ladri di turno hanno fatto razzia dei copritombino in rame.

2 Commenti

  • la macchina che ha avuto l incidende nei pressi dell ospedale è stata rimossa subito dopo i rilievi dei carabinieri.non è affatto vero che l anno rimossa il giorno dopo

  • E quindi i copritombini sarebbero in rame? se fossero in rame i ladri eradicherebbero dall’asfalto anche i telai cementati. Sono in ghisa. Saluti.

I commenti sono chiusi.