BRONTE: Razziati 14 purosangue da una azienda agricola, ritrovati dai carabinieri. Indagini in corso

BRONTE: Razziati 14 purosangue da una azienda agricola, ritrovati dai carabinieri. Indagini in corso

Ignoti, nella notte tra il 29 ed il 30 maggio scorsi, approfittando della momentanea assenza del titolare dell’Associazione Agroturistica “Musa”, ubicata nell’omonima Contrada nelle campagne di Bronte, avevano tagliato la rete metallica posta a protezione del sito riuscendo a rubare ed allontanarsi con i 14 cavali.

I militari della locale Stazione, acquisita l’indomani la denuncia della vittima, chiedendo la preziosa collaborazione di un elicottero dell’Arma del XXII° Elinucleo di Catania, hanno perlustrato palmo a palmo una vasta zona montana riuscendo dopo alcune ore a ritrovare gli animali in un recinto improvvisato dai ladri tra la fitta vegetazione ricadente in zona demaniale di quella Contrada Nave.

Il ritrovamento degli equini, tornati a trotterellare nei prati dell’azienda, come lietamente dichiarato dal presidente dell’associazione, oltre a scongiurare il danno economico che si sarebbe aggirato intorno ai 50.000 euro, è stato di fondamentale importanza per l’attività svolta dall’associazione in favore di tutti quegli utenti che possono avvalersi della nota ippoterapia, oltre a corsi tattili guidati per non vedenti, ipovedenti e persone diversamente abili che dal nobile animale traggono un validissimo sostegno piscologico.