Bruciava i rifiuti speciali (comprese le bare): denunciato

95047.it E’ accaduto nel cimitero di Castel di Iudica dove il titolare della ditta affidataria dei servizi cimiteriali, un 40enne originario di Raddusa, è stato denunciato dai carabinieri della locale Stazione per “getto di cose pericolose e nocumento per la salute pubblica tramite lo smaltimento non autorizzato di rifiuti speciali. L’uomo, sfruttando un terreno incolto posto a confine con il cimitero, appartenuto in vita ad un anziano del luogo, per risparmiare denaro sullo smaltimento dei rifiuti (bare post estumulazione, con legno e zinco, corone di fiori e quant’altro) preferiva dar fuoco agli stessi con conseguente inquinamento del terreno e dell’atmosfera. Le indagini condotte dai carabinieri, grazie ad alcune segnalazioni di privati cittadini, ieri mattina hanno avuto il giusto epilogo con il sequestro dell’area e l’identificazione del reo.

Raccomandati per te: