CASERTA: PADRE SEPARATO VIOLENTA FIGLIA 13ENNE PER UN MESE

Avrebbe violentato la figlia minorenne quando la ragazzina si trovava con lui nei giorni dell’affidamento, essendo separato dalla moglie, durante la fruizione del diritto di visita che l’uomo aveva per entrambi i figli minori.

A far scattare gli arresti domiciliari nei confronti di L.E., 44 anni, eseguiti dai carabinieri della Compagnia di Sessa Aurunca (Caserta), è stata la denuncia presentata dalla madre della 13enne.

La minore, alla fine della scorsa estate, era spesso in preda a continui attacchi di panico e costretta a ricorrere a cure mediche e psicologiche.

Da una serie di testimonianze, rese sia dalla vittima che da altre persone, l’indagine della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) ha accertato che la tredicenne, per un mese, avrebbe subito ripetuti abusi sessuali mentre si trovava nell’abitazione del padre nel periodo estivo.

Il gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, ha quindi accolto la richiesta della locale Procura eseguendo la misura cautelare a distanza di brevissimo tempo dalla presentazione della denuncia.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.