CATANIA: ARRESTATI DUE PUSHER, PERCEPIVANO ANCHE IL REDDITO DI CITTADINANZA

La Polizia di Stato ha arrestato i pregiudicati catanesi SPAMPINATO Antony Carmelo (classe 1994) e SAVOCA Carmelo (classe 1973) in esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura della custodia cautelare in carcere per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana in concorso.

Gli arrestati detenevano, in concorso tra loro, 388 dosi già confezionate di sostanza stupefacente del tipo marijuana del peso complessivo di circa Kg 1,247, con la recidiva reiterata e infraquinquennale per lo SPAMPINATO e con la recidiva reiterata specifica per il SAVOCA.

La sostanza stupefacente è stata rinvenuta, in modo ben occultato, da personale del Commissariato di Librino in uno stabile ubicato in Viale Nitta numero 12 e, a seguito di attività d’indagine tecnica, è stato possibile identificare gli autori della detenzione nei due soggetti arrestati. I poliziotti hanno effettuato la perquisizione presso l’abitazione di SPAMPINATO e, nella circostanza, è stata rinvenuta e sequestrata la somma di denaro pari a euro 9.114,00 in contanti oltre a 136 dosi di droga tipo marijuana nei pressi della sua abitazione.

Inoltre, si constatava che SPAMPINATO vive assieme alla moglie all’interno di una casa occupata abusivamente di proprietà del Comune e, in base a quanto emerso dalle risultanze investigative, ha attestato false dichiarazioni all’Inps in ordine all’appartenenza al nucleo familiare; a tal riguardo, SPAMPINATO ha omesso di riferire che vive con i figli e la sua compagna e la stessa percepisce il reddito di cittadinanza, anche per tale motivo verrà segnalato all’autorità giudiziaria.

Durante il controllo sono stati rinvenuti volatili e una tartaruga appartenenti a specie protetta e maltrattati, circostanza confermata anche dal servizio Asp Veterinari; nello specifico si tratta di cardellini rinchiusi senza luce e aria all’interno di cartoni e/o gabbie di piccole misure e, successivamente liberati.

Pertanto, SPAMPINATO è stato indagato anche per il reato di maltrattamenti, in questo caso, in concorso con il cognato tale P.A. di anni 53, anche lui pregiudicato che è stato deferito all’autorità giudiziaria per abuso edilizio per aver costruito un manufatto senza concessione edilizia al fine di detenervi detti animali.

In relazione a SAVOCA Carmelo, si evidenzia che pur essendo un membro della famiglia percettore di reddito di cittadinanza il SAVOCA gestisce illegalmente un’attività di raccolta e gestione illecita di rifiuti speciali e, a tal riguardo, in viale Grimaldi ha illegalmente invaso la via pubblica ponendovi un container ove detiene detti rifiuti provenienti dalla predetta attività illegale. A tal proposito verrà segnalato il fatto all’INPS per la verifica della revoca del reddito di cittadinanza.

L’attività di Polizia, è stata estesa ad alcuni condomini che vivono nello stabile ove abita SPAMPINATO poiché sono sorti sospetti in ordine al reato di furto di energia elettrica, nello specifico vi era il locale ove sono detenuti i contatori dello stabile con fili ammassati; effettivamente, unitamente a personale Enel, sono stati accertati diversi furti di energia elettrica e, nella circostanza, indagati per furto aggravato i responsabili dell’insano gesto.

Infine, sono stati indagati anche altre persone per occupazione illegale di immobile di proprietà del Comune di Catania.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.