CATANIA: Calci e pugni contro un uomo per rapinarlo

CATANIA: Calci e pugni contro un uomo per rapinarlo

I carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato nella flagranza il 28enne tunisino senza fissa dimora Mohamed Korbi, poiché ritenuto responsabile di rapina aggravata e resistenza a pubblico ufficiale.

Ieri mattina intorno alle 7, approfittando della giornata festiva, quindi della poca gente presente in strada a quell’ora, il rapinatore ha preso di mira in Viale Africa un impiegato catanese di 66anni il quale, appena sceso da un autobus, è stato scaraventato in terra, preso a calci e pugni e costretto a consegnare lo zaino contenente uno smartphone, del valore di circa 300 euro e il portafogli con 50 euro in contanti.

In quegli attimi un Brigadiere dell’Arma, libero dal servizio, passando in auto ha notato la scena ed è intervenuto mettendo in fuga il criminale, prestando soccorso al malcapitato – trasportato in ambulanza all’Ospedale Vittorio Emanuele. Allertando la centrale operativa del Comando Provinciale di Piazza Verga gli operatori, nel giro di pochi minuti, inviavano sul posto due “gazzelle” consentendo ai colleghi intervenuti, dopo una violenta colluttazione, la cattura del criminale, avvenuta all’interno dell’ex palazzo delle poste, sempre al Viale Africa, dove il rapinatore si era nascosto per sfuggire all’arresto.

La vittima, medicata dai sanitari del pronto soccorso del nosocomio catanese, ha patito lesioni giudicate guaribili in una quindicina di giorni. La refurtiva è stata interamente recuperata e riconsegnata all’avente diritto mentre l’arrestato, in attesa della direttissima, è stato trattenuto in camera di sicurezza.