CATANIA. CAVALLI TENUTI IRREGOLARMENTE E SPACCIO DI DROGA, DUE ARRESTI IDENTIFICATE 40 PERSONE

Nei giorni scorsi il quartiere di San Giovanni Galermo, in particolare la via Capo Passero e le zone limitrofe, è stato interessato da una importante azione di contrasto da parte della Polizia di Stato ai fenomeni di illegalità diffusa, che ha permesso di rilevare e contrastare diverse attività illecite.

Il servizio, coordinato da personale del Commissariato di Nesima, ha visto scendere in campo personale dell’U.P.G.S.P., nello specifico, la Squadra Volante, le Unità Cinofile e la Squadra a Cavallo unitamente alla Squadra mobile, al Reparto Prevenzione Crimine al Reparto Mobile, oltre a personale della Polizia Locale.

Le pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine, impegnate in posti di controllo istituiti in strategici punti di accesso alla zona di interesse operativo, hanno fornito una cornice di sicurezza all’operato di tutto il personale.

La capillare perlustrazione del territorio e la costante attività di osservazione, effettuata dal personale in borghese della Squadra mobile con l’ausilio della Volante e delle Unità Cinofile, ha permesso di arrestare due uomini colti nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In una prima occasione, infatti, i poliziotti hanno notato la presenza di un giovane intento a spacciare lungo via Capo Passero che, alla vista degli agenti, si dava a precipitosa fuga all’interno di uno dei condomini, tentando di nascondersi nel vano del motore dell’ascensore, posto nel sottotetto, ove è stato raggiunto e bloccato.

La successiva perquisizione ha permesso di rinvenire addosso al fermato una busta contenente 25 dosi di cocaina, una busta contenente 17 dosi di crack, due buste contenenti 52 dosi di marijuana – tutte sostanze già confezionate e pronte per essere smerciate – oltre a un bilancino per la pesatura dello stupefacente e una radio ricetrasmittente, utilizzata per comunicare con le “vedette” appostate sui tetti della zona.

Accertamenti esperiti nell’immediatezza dei fatti hanno permesso di identificare il giovane per un minore 17enne catanese e, dopo essere stato tratto in arresto, su disposizione del p.m. di turno presso la Procura dei minori, è stato accompagnato presso il centro di prima accoglienza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Nel corso del servizio, il personale ha effettuato una perquisizione locale presso l’abitazione di un 48enne catanese, pluripregiudicato e gravato da precedenti specifici, a seguito della quale è stata rinvenuta sostanza stupefacente del tipo cocaina in pietra, per un quantitativo di circa 7 grammi, oltre a materiale utilizzato per la pesatura e il confezionamento. Inoltre, sono stati rinvenuti alcuni taccuini nei quali venivano indicati, tramite iniziali, gli assuntori ancora debitori di somme di denaro, con accanto l’indicazione della cifra dovuta. Pertanto, l’uomo è stato tratto in arresto e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Ancora, grazie al fiuto del cane antidroga “Ares”, nel corso di una perlustrazione delle campagne retrostanti la via Capo Passero, sono state rinvenute 160 dosi di marijuana già confezionate e pronte allo spaccio, per un peso di circa 150 grammi, oltre a una busta contenente circa 750 grammi di marijuana ancora da confezionare e un contenitore metallico con dentro alcune dosi di cocaina, il tutto sequestrato a carico di ignoti.

Infine, personale della Squadra a Cavallo ha controllato alcune stalle e recinti, ove sono custoditi alcuni cani e cavalli. Il controllo a due cavalli ha portato a installare addosso a uno di essi il microchip, in quanto privo di tracciatura, mediante l’ausilio di personale veterinario, mentre il controllo di 9 cani non ha evidenziato irregolarità.

All’esito dell’attività sono state identificate 40 persone, di cui 20 gravate da pregiudizi di polizia, 15 veicoli, ed elevate numerose sanzioni al Codice della Strada, in particolare, per guida senza casco, mancanza di copertura assicurativa e revisione. Sono stati effettuati, anche, due fermi amministrativi di veicoli per la mancanza della copertura assicurativa.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.