CATANIA: Denunciato cittadino nigeriano per atti osceni in luogo pubblico

CATANIA: Denunciato cittadino nigeriano per atti osceni in luogo pubblico

La Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà un cittadino nigeriano per il reato di atti osceni commessi in un luogo pubblico.

In particolare, personale della Polizia Ferroviaria di Catania, allertata da alcuni viaggiatori presenti nella sala di attesa della Stazione Centrale è intervenuta per bloccare la performance di un cittadino extracomunitario che, nei pressi del capolinea degli autobus cittadini, in Piazza Giovanni XXIII, si è denudato integralmente ed ha iniziato a saltare ed urlare.

La scena ha attirato la curiosità non solo dei viaggiatori presenti nell’area ma anche degli automobilisti in transito che, rallentando, hanno creato problematiche al traffico cittadino.

Tutto si è svolto sotto gli occhi attoniti dei tanti utenti del trasporto pubblico (tra cui numerosi anziani, donne e bambini) che, giornalmente, transitano nell’area antistante lo scalo ferroviario.

Gli agenti hanno immediatamente bloccato lo straniero che, invitato a rivestirsi è stato successivamente accompagnato negli uffici di Polizia ove è stato identificato per I.O. cittadino nigeriano, classe 1995, sbarcato in Italia nel 2013 come richiedente la protezione internazionale e titolare di un permesso di soggiorno per motivi umanitari in corso di validità.

A domanda specifica il cittadino nigeriano non ha voluto spiegare le motivazioni del suo gesto chiudendosi in un ostinato silenzio e dopo le formalità di rito è stato deferito in stato di libertà all’autorità giudiziaria per il reato di atti osceni commessi in un luogo pubblico.