CATANIA, DISCARICA ABUSIVA IN LOCALI DEL COMUNE: UN NETTURBINO TRA I GESTORI

Controlli straordinari del Commissariato di Librino hanno portato al sequestro di una bottega di proprietà del Comune di Catania, ubicata in viale Moncada.

Autori dell’illecito, due soggetti che dopo averla occupata illegalmente, vi hanno realizzato una vera e propria discarica/deposito con tanto di raccolta di rifiuti speciali anche pericolosi (materiale ferroso, batterie di autovetture non bonificate, scaldabagni e via discorrendo). Come se non bastasse, uno dei due soggetti, indossava la divisa da operatore ecologico, dato che aveva ultimato il turno di servizio, svolgendo regolare attività nel settore ambiente e, in particolare, lavorando alle dipendenze di una società che opera nel territorio di Catania in materia di raccolta differenziata e tutela delle procedure volte al regolare smaltimento dei rifiuti.

Pertanto, i due sono stati indagati per il reato ambientale di gestione illegali di rifiuti speciali e occupazione illegale edificio pubblico; nella circostanza, si è proceduto anche al sequestro penale dell’ingente quantitativo di rifiuti speciali.

Inoltre, nella bottega-discarica sono stati rinvenuti anche fuochi d’artificio che sono stati riposti dal figlio del netturbino che, per tale motivo, è stato indagato per detenzione e vendita di materiale esplodente, tra cui manufatti tipo caramelle.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.