CATANIA: DUE “CORRIERI” FERMATI AL CASELLO CON 3 CHILI DI COCAINA

CATANIA: DUE “CORRIERI” FERMATI AL CASELLO CON 3 CHILI DI COCAINA

A seguito di attività info-investigativa, il personale della Squadra Mobile Sezione “Antidroga” ha appreso che nel tardo pomeriggio del 2 dicembre scorso sarebbero giunti in città due autovetture, entrambi provenienti dalla Calabria, rispettivamente una Fiat Panda di colore giallo, ed una Fiat Tipo di colore grigio con a bordo una donna, all’interno della quale era stato occultato lo stupefacente.

Dopo lunghe ore di attesa, il personale della citata sezione ha notato un’autovettura Fiat Panda di colore giallo con a bordo un uomo, successivamente identificato per Francesco Cavallaro, seguita a distanza da un’autovettura Fiat Tipo con a bordo un uomo e una donna, il primo successivamente identificato per Mario Favazza.

Il personale ha proceduto a bloccare le due autovetture, entrambi provenienti dalla Calabria, atteso il successivo rinvenimento, a bordo delle due autovetture, di due distinti biglietti emessi da una società di traghetti della tratta Villa San Giovanni – Messina. La donna ha manifestato subito segni di insofferenza: la sua eccessiva irrequietezza lasciava ritenere che la notizia potesse essere giusta, pertanto i tre soggetti sono stati condotti pressi gli Uffici della Mobile.

Da un controllo immediato dei telefoni si ha avuto modo di accertare come Cavallaro, durante il tragitto Catania – Calabria – Catania, comunicasse con Favazza.
Le perquisizioni eseguite sulle due macchine, protrattesi sino a tarda sera, hanno dato un primo esito negativo ma, avendo fondato motivo di ritenere che all’interno di una di esse fosse stata occultata sostanza stupefacente, d’intesa con la locale Procura della Repubblica, sono state sottoposte a sequestro, rinviando alla giornata del 4 dicembre la prosecuzione dell’attività di P.G.

Invero, ad esito di perquisizione, eseguita dagli uomini dell’Antidroga con l’ausilio di unità cinofila del locale U.P.G.S.P., conduttori dei cani antidroga “Sky” e “Jagus”, e con l’utilizzo di attrezzatura per carrozzeria, all’interno della citata Fiat Tipo, abilmente occultati in un incavo presente nello sportello posteriore lato destro, sono stati rinvenuti e sequestrati 3 involucri, recanti la scritta “Moto GP”, contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso complessivo di kg 3,140 circa.

I due, prresenti all’esecuzione dell’attività di p.g. sono stati dichiarati in stato di arresto.
Espletate le formalità di rito, i due soggetti sono stati rinchiusi nel carcere di Catania, piazza Lanza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Rispondi