CATANIA: La Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Dogane sequestrano 16 chili di sigarette di contrabbando all’aeroporto

CATANIA: La Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Dogane sequestrano 16 chili di sigarette di contrabbando all’aeroporto

I Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania, unitamente ai Funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, nell’ambito degli ordinari controlli doganali svolti presso l’aeroporto di Catania Fontanarossa hanno intercettato un passeggero di nazionalità armena che nel bagaglio da stiva trasportava sigarette di contrabbando.

In particolare, con l’ausilio dell’apparecchiatura scanner, le Fiamme Gialle ed i Funzionari doganali hanno rilevato nel voluminoso bagaglio la presenza di involucri sospetti il cui contenuto, a seguito dell’ispezione, è risultato di oltre 16 Kg di sigarette (Marlboro, Winston, Davidoff, Vip, Garni) confezionate e sprovviste del contrassegno dello Stato Italiano.

Il passeggero, al quale è stato sequestrato l’ingente quantitativo di tabacchi che ha tentato di introdurre fraudolentemente nel territorio nazionale, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Catania per il reato di contrabbando di sigarette, illecito che prevede l’applicazione di sanzioni pecuniarie fino a 5 euro per ogni grammo convenzionale di tabacco illecitamente importato.