CATANIA, SORPRESI MENTRE TENTANO DI RUBARE UN’AUTO: ARRESTATI

La notte scorsa, la Polizia di Stato ha arrestato Giuseppe Marco Scalia (classe 91) e Carmelo Cadiri (classe 91), entrambi pregiudicati, per il reato di tentato furto aggravato in concorso.

I fatti hanno avuto inizio intorno alle 3.50, quando giunge in sala operativa una segnalazione di tentato furto in atto ai danni di un’autovettura, una Volkswagen Golf.

Immediatamente sul posto, in via Caserta, giunge una pattuglia delle Volanti, ma un uomo che fungeva da palo al loro arrivo riesce a fuggire a bordo di un’autovettura della quale non si riusce a rilevare né la targa né il modello.

Questo non scoraggia i poliziotti i quali sono riusciti comunque a sorprendere Scalia e Cadiri, mentre armeggiavano sull’autovettura che stavano tentando di asportare.

Anche i due malfattori alla vista dei poliziotti hanno tentato di fuggire a piedi per le vie adiacenti ma, sono stati prontamente bloccati e sottoposti a perquisizione personale dalla quale sono stati rinvenuti addosso a Cadiri due giravite, un paio di forbici da elettricista e un frangivetro.

Gli strumenti, unitamente a un martello successivamente rinvenuto all’interno della Volkswagen Golf, venivano sequestrati mentre l’autovettura, anche se con qualche danno, riconsegnata al proprietario che, successivamente, ha formalizzato la denuncia di furto negli uffici della questura.

Scalia ed il Cadiri venivano quindi tratti in arresto, condotti in questura per gli accertamenti di rito e, su disposizione del Pm di turno, sottoposti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida davanti al Gip.

Raccomandati per te: