CATANIA: Tedesca ruba portafogli in aeroporto, trovati anche due coltelli

Agenti della Polizia di Frontiera hanno indagato in stato di libertà una donna di nazionalità tedesca, responsabile del furto di due portafogli, avvenuto ai danni di un viaggiatore anch’esso di nazionalità tedesca, all’interno dell’Aeroporto di Catania, lo scorso 29 maggio.

Ricevuta la notizia del patito furto, gli operatori di Polizia, attraverso l’approfondita e attenta analisi delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza, hanno accertato che il reato era stato portato a segno a opera di una donna, la quale poco dopo, è stata rintracciata a bordo di un aeromobile della compagnia Vueling, in partenza per Roma Fiumicino.

La donna è stata fatta scendere dall’aereo e accompagnata presso l’Ufficio di Polizia dove i poliziotti le hanno rinvenuto addosso i due portafogli rubati.

Nelle giornate seguenti, altri due passeggeri, entrambi maggiorenni, sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Catania perché, durante i controlli di sicurezza effettuati presso le postazioni centrali, hanno tentato di introdurre all’interno della sala partenze delle finte custodie di carte di credito, fabbricate ad arte, che celavano delle affilate lame in acciaio della lunghezza di 7 cm.

Raccomandati per te: