CHOC A PATERNO’, BROKER UCCIDE MOGLIE E FIGLI DI 6 E 4 ANNI E SI SUICIDA

Una tragedia senza precedenti, quella avvenuta stamattina a Paternò in via Libertà.

Dove un’intera famiglia è stata annientata dal gesto insano di un uomo che fino a ieri era ritenuto normale. A dire il vero, forse, la tragedia è avvenuta ieri, ma solo oggi è stata scoperta dopo vani tentativi del padre di lei, di contattare la figlia.

Stamattina la macabra scoperta, poco dopo le 11 di una normale domenica mattina. Una giornata di festa che per una famiglia non è stata così.
In casa giacevano senza vita, i corpi di Gianfranco Fallica, 34 anni, della moglie Vincenza Palumbo e dei figli Daniele e Gabriele di 6 e 3 anni.

Da una prima ricostruzione, sembra che l’uomo abbia prima ucciso i suoi familiari, e poi si è tolto la vita. Il tutto con una pistola legalmente detenuta. Sul posto uno schieramento di enti. Presenti infatti il 118, la polizia municipale, i Carabinieri che hanno avviato le indagini per capire cosa sia realmente accaduto.

Secondo una prima ricostruzione, i corpi di Vincenza e dei bambini erano adagiati sopra il letto, mentre quello di Gianfranco Fallica si sarebbe trovato riverso a terra. Con accanto la pistola.

Le salme di Fallica e della moglie sono state trasportate all’obitorio dell’ospedale Cannizzaro di Catania. I corpi dei due bambini, invece, si trovano adesso all’ospedale Vittorio Emanuele.

La Procura di Catania ha aperto un’inchiesta coordinata dal procuratore Carmelo Zuccaro, dall’aggiunto Ignazio Fonzo e dal sostituto Salvatore Distefano

Il sindaco di Paternò: “E’ una tragedia che non riusciamo a spiegarci, una famiglia perbene, di lavoratori. La città tutta soffre, non possiamo far altro che stringerci attorno ai familiari e ai partenti, un Intero paese soffre. Questa famiglia mancherà all’intero paese”, che ha annunciato che Paternò osserverà il lutto cittadino nei prossimi giorni.

Non si conoscono le motivazioni del grave gesto, né vogliamo ipotizzare cosa abbia scatenato una simile tragedia. E’ nostro compito raccontare i fatti, senza ipotesi o supposizioni. E resta il rammarico di dovere scrivere di vite spezzate, di 4 giovani e giovanissimi che hanno perso tragicamente la vita. Una tragedia che colpisce Paternò alla vigilia del Natale che per le famiglie coinvolte nei fatti non sarà più come prima.
Vi invitiamo a stare in silenzio e riflettere, per capire che abbiamo una sola vita e che deve essere vissuta, soprattutto per dare un futuro migliore ai nostri figli.

Raccomandati per te: