Comune e Pro Loco: firmato un protocollo per la promozione del territorio

Comune e Pro Loco: firmato un protocollo per la promozione del territorio

95047.it E’ stata firmata, a Palazzo Alessi, la convenzione fra il Comune di Paternò e la Pro Loco, con la quale nasce ufficialmente una partnership fra l’Ente e l’associazione, con l’obiettivo di incentivare le attività turistiche nel territorio, partendo dalla collina storica e dai suoi monumenti, fulcro del patrimonio culturale della città.
Quest’intesa, sancita proprio oggi nel corso di incontro pubblico, nasce da un progetto importante, che sarà possibile realizzare grazie ad un finanziamento europeo, pari a 500 mila euro, che la Pro Loco è riuscita ad ottenere partecipando ad un bando indetto dalla Regione Sicilia tre anni fa, nell’ambito del Piano di Sviluppo Regionale 2007-2013. Condizione necessaria per ottenere finanziamento, la presenza di un partner pubblico, ed è così che è nata la collaborazione fra la Pro Loco e il Comune di Paternò, che ha concesso all’associazione l’utilizzo di parte del Palazzo delle Arti (noto anche come Ex Ospedale) come punto di riferimento per mettere a frutto il progetto. L’idea prevede, nel dettaglio, la realizzazione di un museo multimediale al piano terra dell’edificio, che consentirà ai visitatori, attraverso installazioni ad alta tecnologia, di effettuare un vero e proprio tour virtuale dei principali monumenti presenti sul territorio. Al museo verranno affiancati altri strumenti per la promozione turistica, fra i quali un portale web sulla città di Paternò, brochure cartacee ed anche un servizio pullman per accompagnare i visitatori.
Alla firma del protocollo d’intesa erano presenti, fra gli altri, il sindaco di Paternò, Mauro Mangano e l’assessore allo Sviluppo economico, Agostino Borzì; con loro il presidente della Pro Loco di Paternò, Salvina Sambataro e il presidente dell’Unpli Sicilia, Nino La Spina.

«Questo progetto non si sarebbe potuto realizzare senza la collaborazione del Comune – ha evidenziato il presidente della Pro Loco, Salvina Sambataro – per questo voglio ringraziare l’Amministrazione per il supporto che ci ha offerto nelle varie fasi che ci hanno portato ad ottenere il finanziamento. Siamo molto orgogliosi di questo risultato, che ci consentirà di creare il primo museo multimediale della Sicilia, che siamo certi contribuirà a promuovere il nostro territorio e ad aumentare in maniera significativa l’indotto turistico».
«Ringrazio la Pro Loco e in particolare Salvina Sambataro per aver creduto in questo progetto – ha sottolineato l’assessore allo Sviluppo economico, Agostino Borzì -, che vogliamo diventi il punto di inizio di un percorso che coinvolga la città intera, ed in modo particolare tutte quelle attività economiche che possono trarre beneficio da un incremento dei flussi di visitatori nella nostra città, mi riferisco a strutture ricettive, bar e ristoranti, botteghe artigiane».
«Quest’idea è il frutto di un lavoro di progettazione attento e lungimirante – ha detto il sindaco, Mauro Mangano – e mi auguro che la nostra comunità possa condividerne i risultati. Oggi è sempre più importante, per le istituzioni, essere in grado di fare rete con il mondo delle associazioni e con tutte le forze che operano nel territorio di riferimento. È quello che stiamo cercando di fare anche noi con la firma di questo protocollo d’intesa, che speriamo diventi, nel futuro, un modello d’azione per la comunità intera».