Il Comune di Paternò entrerà a far parte del Gal

Il Comune di Paternò entrerà a far parte del Gal

95047.it Ormai è fatta: manca solo l’ufficialità. La richiesta che era sta avanzata dal Comune di Paternò all’indirizzo del Gal Etna (il Gruppo di azione locale che consorzia Comuni e imprenditori per lo sviluppo del territorio attraverso i finanziamenti dell’Unione europea) è, di fatto, praticamente accettata.
Paternò entra dunque a far parte di un circuito di Comuni pedemontani dal quale era rimasto escluso negli anni passati per beghe evidentemente politiche. Oggi, con la richiesta effettuata dall’amministrazione comunale, viene in qualche modo restituito il maltolto.

Toccherà al consiglio comunale dare il via libera alla richiesta attraverso una delibera consiliare che verrà inviata direttamente al Cda del Gal Etna il cui presidente è il sindaco di Biancavilla, Glorioso, che questa mattina era a Palazzo Alessi per illustrare i termini della questione legata all’ingresso nel Gal. “Quello che è importante capire è che con i Gal non si parla alla politica: bensì agli imprenditori ed alle aziende. E’ a loro che occorre rivolgersi”, ha spiegato il presidente del Gal.