CONTE: “VARATE NUOVE SANZIONI, “FALSO CHE EMERGENZA ANDRÀ OLTRE 31 LUGLIO E MULTE DA 400 A 3000 EURO PER VIOLAZIONI'”

“Multe da 400 a 3000 euro”. Sono quelle previste dal nuovo decreto sull’emergenza coronavirus. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in conferenza stampa a palazzo Chigi.

Nel caso di violazione delle regole previste per l’emergenza coronavirus “non c’è il fermo amministrativo”, alla contravvenzione ora prevista si sostituisce questa sanzione pecuniaria”per le automobili, ha spiegato.

Si tratta di “un decreto che riordina le misure di questa fase” ha spiegato il premier, che “ogni 15 giorni” riferirà “in Parlamento sulle misure adottate”.

“Si è creata discussione sul fatto che l’emergenza sarebbe stata prorogata fino al 31 luglio 2020: nulla di vero, assolutamente no. A fine gennaio abbiamo deliberato lo stato di emergenza nazionale, un attimo dopo che l’Oms ha decretato l’emergenza un’epidemia globale.

L’emergenza è stata dichiarata fino al 31 luglio. Non significa che le misure restrittive saranno prorogate fino al 31 luglio”.

“Presto allenteremo la morsa” – “Siamo pronti in qualsiasi momento e ci auguriamo prestissimo di allentare la morsa delle misure restrittive e superarle”, continua il Premier Conte.

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.