DA PATERNO’ A ROMA PER CORONARE UN SOGNO

A volte i sogni si avverano, o quanto meno facciamo di tutto per farli avverare. Come la nostra concittadina paternese Maria Cristina Parisi, fisioterapista con la passione della corsa. Mamma di un bimbo di 5 anni.

Dopo 20 anni di corse e allenamenti con partecipazioni a varie gare anche a livello agonistico con Atletica Sicilia. Nel 2017 arriva terza di categoria al memorial Turi Ciccia, così come nella mezza maratona di Catania 2018.

Quest’anno, alla maratona di Roma, ha voluto partecipare insieme a circa 14 mila concorrenti provenienti da tutto il mondo. “Una esperienza unica, difficile da preparare per gli impegni lavorativi e di mamma, ma anche una sfida con ma stessa, con la voglia di esserci e di finire una gara difficile.

Infatti – prosegue Maria Cristina – per fare una maratona ci vogliono gambe, cuore ma soprattutto mente, perché dopo i 30 chilometri si va avanti solo con una grande forza mentale, che deve impedire il ritiro”. 42 km percorsi in 4 h e 18 minuti, con un pianto liberatorio all’arrivo, frutto di stanchezza, emozione, ma soprattutto dalla consapevolezza di avere compiuto un’impresa, piccola forse per gli altri, ma grande per chi spesso lascia tanti impegni per preparare una gara in cui conta arrivare.

“Un’ esperienza indimenticabile – conclude Maria Cristina – con un’atmosfera da favola, tra bande, musica e tanto altro. Voglio ringraziare il medico maratoneta, anche lui paternese, Goffredo Caldarera, che ha guidato i miei allenamenti pre maratona. Una esperienza indimenticabile e da ripetere”.

 

Raccomandati per te: