DENISE PIPITONE, PIERA MAGGIO DIFFIDA QUARTO GRADO: «NON PARLERETE PIÙ DI MIA FIGLIA»

E’ guerra aperta fra Piera Maggio, mamma di Denise Pipitone e il programma di Retequattro Quarto Grado condotto da Pierluigi Nuzzi. Piera Maggio minaccia la querela e diffida il programma a trattare il caso della sua Denise, scomparsa da Mazara del Vallo il primo settembre 2004 quando aveva quattro anni. Un caso che la procura di Marzala ha riaperto dopo 17 anni.

L’annuncio di Piera Maggio è diretto, riportato dall’agenzia Adnkronos e seguito alla polemica nata dopo la trasmissione di venerdì scorso 18 giugno. “Ci si riserva di querelare il programma e gli autori che consentono questo scempio delle vittime di un reato”, dice riferendosi a Quarto Grado.

Il programma di Gianluigi Nuzzi, da settimane è tornato ad occuparsi della scomparsa della bambina oggi ventenne e già nei giorni scorsi mamma Piera non aveva lesinato critiche alla trasmissione, parlando di “uno squallore vergognoso”, in un post social

In un messaggio whatsapp inviato al conduttore e poi reso pubblico sui social, la madre di Denise aveva scritto: “Signor Nuzzi, ma a lei pare onesto il comportamento schifoso usato nei miei confronti dal suo collega Abbate? E lei che lo fa parlare con tutta tranquillità.

Ma come vi sentite a far denigrare una madre a cui le è stata rapita una bambina, cercando di giustificare la violenza. Ma cosa ne sapete di me, ma come vi permettete a giudicarmi e a farmi giudicare pubblicamente senza sapere”.

Seguici su FACEBOOK e INSTAGRAM ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM per essere aggiornato sulle notizie e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi.