E Dante venne sostituito da “La fine di pacchiotto”

95047.it Il 4 febbraio scorso vi avevamo raccontato che fine aveva fatto il busto del padre della lingua italiana (Leggi: NON C’È PACE NEMMENO PER DANTE ALIGHIERI: VANDALI HANNO PROVATO A RUBARE IL BUSTO) che qualche idiota di turno aveva provato a vandalizzare. Sono trascorsi quattro lunghi mesi ma nessuno – dicasi nessuno – si è preso la briga di ripiazzarlo al proprio posto. Provocazione o meno, alla fine qualcuno che si firma “Matt Collettivo d’arte sociale” ha deciso di sostituirlo a suo modo.
“Meglio che niente”, ha già commentato taluno. Beh, e forse ha pure ragione. 

1 Comment

I commenti sono chiusi.