È DOLOSO IL ROGO DEL BAR DI CATANIA , IL TITOLARE È IN RIANIMAZIONE

E’ ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale Cannizzaro di Catania il titolare di un bar del lungomare Ognina per le ustioni riportate nel rogo divampato stamattina nel suo locale.

Secondo i primi accertamenti dei Vigili del fuoco, che hanno inviato un’informativa alla Procura del capoluogo etneo, le fiamme sarebbero di origine dolosa.

L’uomo, che ha ustioni cutanee di secondo grado sul 10-15 per cento del corpo, è ricoverato con la prognosi riservata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Cannizzaro di Catania.

“Il paziente – ha spiegato il dottor Rosario Ranno, direttore dell’Unità operativa complessa del Centro grandi ustioni del nosocomio – ha inspirato fumi caldi, e non sappiamo se tossici, e quindi è stato intubato e trasferito al reparto di rianimazione. Noi speriamo che i problemi polmonari si risolvano presto e di potere poi continuare il nostro intervento per la guarigione delle ferite”.

I Vigili del fuoco del comando di Catania sono intervenuti dopo la chiamata alla sala operativa da parte di residenti dello stabile in ristrutturazione, allarmati da un fragore verosimilmente dovuto a un’esplosione, forse causata dalla presenza di bombole di gas. Sul posto sono state inviate due squadre, oltre a due autobotti aggiuntive e mezzi di supporto logistico.

Lo stabile è stato interamente evacuato a scopo precauzionale e verranno eseguiti e richiesti accertamenti tecnici per valutarne la fruibilità ed eventuali danni strutturali.

Sul posto è intervenuto anche personale del Nucleo investigativo antincendi dei Vigili del fuoco, inviato da Palermo, agenti della Polizia scientifica e vigili urbani. Sul caso indaga la Squadra mobile della Questura.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.