Elezioni: Sicilia; gli eletti alla Camera, ed al Senato

Elezioni: Sicilia; gli eletti alla Camera, ed al Senato

Trentasei seggi al Movimento 5 stelle, 19 nell’uninominale e 17 nel proporzionale, sei a Forza Italia, quattro al Partito democratico e due ciascuno a Lega, Liberi e Uguali e Fratelli d’Italia.

Sono i numeri degli eletti alla Camera dei deputati Sicilia.

Nel Pd hanno conquistato il seggio a Montecitorio il rettore di Messina, Pietro Navarra, il segretario regionale del partito, Fausto Raciti, la figlia dell’ex ministro Salvatore Cardinale, Daniela, e Carmelo Miceli, che subentrano alla ministra Maria Elena Boschi eletta all’uninominale a Bolzano. In Forza Italia gli eletti sono Francesco Scoma, Matilde Siracusano, Giusi Bartolozzi, Antonino Minardo, Antonino Germanà e Stefania Prestigiacomo. L’ex ministra è stata eletta in due collegi in Sicilia, e per legge prende il posto in quello in cui ha ottenuto meno preferenze (Sicilia 02 – 03) e lascia libero il posto in quello in cui ha avuto più voti (Sicilia 01 – 01). Così sale Antonino Germanà al posto di Giovanni Mauro.
Nella Lega gli eletti sono Carmelo Lo Monte e Alessandro Pagano.

Fdi ha eletto due donne: Maria Carolina Varchi e Carmela Bucalo.

Per LeU alla Camera vanno l’ex segretario della Cgil, Guglielmo Epifani, e Erasmo Palazzotto.

Questi gli eletti del M5s alla Camera: Aldo Penna, Giorgio Trizzino, Roberta Alaimo, Vittoria Casa, Giuseppe Chiazzese, Piera Aiello, Vita Martinciglio, Dedalo Pignatone, Michele Sodano, Andrea Giarrizzo, Francesco D’Uva, Alessio Mattia Villarosa, Giulia Grillo, Simona Suriano, Maria Laura Paxia, Eugenio Saitta, Paolo Ficara, Maria Marzana Marialucia Lorefice, Adriana Vacirca, Valentina D’Urso, Antonio Lombardo, Caterina Licatini, Davide Aiello, Azzurra Cancelleri, Filippo Giuseppe Perconti, Rosalba Cimino, Alessia Mattia Villarosa, Angela Raffa, Santi Cappellani, Gianluca Rizzo. Francesco D’Uva, Giulia Grillo, Simona Suriano, Marialucia Lorefice e Maria Marzana sono stati eletti anche nei collegi uninominali e l’assegnazione dei seggi al loro posto è ancora in corso e potrebbero non bastare i ‘non eletti’ per mancanza di candidati M5s in Sicilia. Sono venticinque i senatori che la Sicilia elegge, e di questi ben 17 sono i seggi assegnati al Movimento 5 stelle, nove all’uninominale e otto nel proporzionale.

Gli altri partiti, rimasti a zero nei collegi uninominali della Sicilia, ottengono senatori soltanto nel proporzionale: tre a Forza Italia, due al Partito democratico e uno a testa a Lega, Fratelli d’Italia e Liberi e Uguali. Tra gli eletti il presidente del Senato e leader di Leu, Pietro Grasso, l’ex presidente di Palazzo Madama, Renato Schifani per Fi, assieme alle colleghe di partito Gabriella Giammanco e Urania Giulia Rosina Papatheu. Completano il quadro dei senatori del centrodestra l’avvocato Giulia Bongiorno per la Lega e l’ex sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli presente nelle liste di Fdi per Diventerà Bellissima.

Due i senatori del Pd: il sottosegretario Davide Faraone e l’ex deputata regionale Valeria Sudano Sono 17 i seggi conquistati dal M5s a Palazzo Madama: Steni di Piazza, Loredana Russo, Francesco Mollame, Pietro Lorefice, Gaspare Marinello, Grazia D’Angelo, Tiziana Grado, Giuseppe Pisani, Antonella Campagna, Maurizio Santangelo, Cinzia Leone, Fabrizio Trentacoste, Mario Giarrusso, Cristiano Anastasi, Barbara Floridia e Nunzia Catalfo.

Quest’ultima è stata eletta anche nell’uninominale e il seggio dovrà essere riassegnato, ma non in Sicilia, dove tutti i candidati M5s sono stati eletti e non ci sono ‘candidati’ disponibili