“Eliminare la coloritura con la rimessa in pristino della finitura precedente”

95047.it Di seguito il testo integrale della nota invita dal sovrintendente di Catania, Fulvia Caffo, alla Procura etnea:

“Facendo seguito alla segnalazione di Michelangelo Milazzo relativa alla esecuzione da parte del Comune di Paternò di “lavori di pulitura dai graffiti e dalle scritte sui muri presso la scalinata monumentale che porta alla collina storica di Paternò” pervenuta a questa Soprintendenza in data 08/04/2015;
Effettuato apposito sopralluogo in data 23/04/2015 dal quale è emerso che i lavori eseguiti senza preventivo N. O. di questa Soprintendenza sono i seguenti:
parziale ridipinta dell’elemento murario a sequenza d’archi posto lateralmente alla “scalinata monumentale” della collina storica.
Questa Soprintendenza, ritiene che le opere di manutenzione realizzate non rechino grave danno alla scalinata monumentale, poiché trattasi di interventi reversibili realizzati su intonaci di recente fattura (2003), per cui ha disposto che l’Amministrazione comunale dovrà predisporre un apposito progetto da sottoporre all’approvazione preventiva di quest’Ufficio, che preveda la eliminazione della coloritura con la rimessa in pristino della finitura precedente (intonaco in coccio pesto colorato in pasta).
Ai sensi dell’art 169 del “Codice dei Beni Culturali” D. Lgs n.42 del 22/01/2004, si trasmette il fascicolo all’autorità giudiziaria per quanto di competenza”.

549226_10205784759371097_3106383444287685622_n 11010525_10205784759411098_7036536455924326045_n

Raccomandati per te: