Giovani, scuola e famiglia: si riparte da Casa Coniglio!

Giovani, scuola e famiglia: si riparte da Casa Coniglio!

95047.it Si è tenuta a Palazzo Alessi la presentazione ufficiale del progetto “Qualificare il Cambiamento – dalla Scuola al Territorio” finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Della Gioventù’ e del Servizio Civile – nell’ambito dell’Avviso Pubblico “Giovani per il Sociale” – Piano Azione Coesione.
Quattro i soggetti attivi che si muoveranno per coordinare le redini delle numerose attività, tra questi l’A.S.D. Paternò Baseball capofila del progetto, presieduta da Giusy Orfanò, che da anni si occupa non solo di attività sportive e ricreative, ma anche di disagio giovanile.
Presente, come parte attiva, l’Arci Ibla Major che, con il suo presidente Elisa Fichera, si occupa nei suoi centri di aggregazioni giovanili di promozione sociale.
A sposare l’idea anche l’Istituto d’Istruzione Superiore Statale Francesco Redi – che raggruppa: Istituto Professionale Per L’agricoltura E L’ambiente – Santo Asero di Paternò; Istituto Tecnico Industriale di Belpasso; Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato di Biancavilla .

“Siamo orgogliosi di questo progetto, della partnership che si è venuta a creare e di come sarà realizzato – ha dichiarato il responsabile del progetto, Michele Bonaccorso -. Siamo sicuri che porterà molti benefici alla nostra collettività. Dall’analisi del territorio fatta è emerso un alto tasso di disoccupazione e un livello d’istruzione medio–basso, ma grazie ad una serie di interventi accompagneremo i giovani in un’ottica di legalità e di inclusione sociale negli ambienti cardini della società: la Scuola, la Famiglia e l’associazionismo locale”.
Parte integrante del progetto è il Comune di Paternò che ha concesso la fruizioni della struttura “Casa Coniglio” con il suo giardino, il Campo da baseball di via “G. Verga” e, all’occorrenza, le altre strutture sportive comunali. Presenti alla conferenza il Sindaco, Mauro Mangano, l’Assessore alla Dignità della Persona e Infanzia, Salvatore Galatà
e il Dirigente del 2° settore – Servizi, Cettina Patronaggio.
“Il Comune non poteva mancare all’interno di un progetto che abbraccia competenza sul territorio, capacità di proposizione e attenzione sul sociale – dice Mauro Mangano -. La Paternò Baseball è riuscita a dimostrare, ancora una volta, di saper uscire da semplice piano sportivo ed essere parte integrante del territorio”.

Le attività, della durata di 18 mesi, sono già iniziate in sordina sotto l’occhio vigile del project manager, Carmelo Bonaccorso, e dell’assistente sociale, Agata Lopes e sono rivolte ai giovani dai 14 ai 20 anni che frequentano la scuola d’istruzione secondaria di secondo grado nel territorio che comprende il Distretto Socio sanitario 12 e 18.
Sarà possibile iscriversi compilando l’apposito modulo presente a “Casa Coniglio” o al campo da baseball.
Qualsiasi informazione sarà reperibile sul sito www.spaziogiovanicasaconiglio.it o la pagina facebook Spazio Giovani Casa Coniglio.