Hanno giurato Campisano e Minutolo

95047.it Hanno prestato giuramento questo pomeriggio, al quinto piano del Palazzo Comunale, i due nuovi assessori della Giunta paternese, nominati dal sindaco, Mauro Mangano.  Come annunciato stamani si tratta di due professionisti, l’avvocato Alfredo Minutolo, di 42 anni, e la giovane Valentina Campisano, 30enne, anche lei avvocato.

Alfredo Minutolo ricoprirà il ruolo di assessore con delega allo Sport, allo Spettacolo, al Personale e ai Servizi Demografici. «Ringrazio il sindaco per questo importante incarico, dal quale derivano grandi responsabilità – ha detto Minutolo  -. Da domani mi metterò a disposizione del primo cittadino e della Giunta tutta, per cercare di dare alla città di Paternò le risposte che merita di avere. Finora le vicende politiche di questa città sono state segnate da troppe critiche e asprezze – ha concluso il neo-assessore -, adesso è venuto il  momento di passare dalle parole ai fatti».

Per Valentina Campisano, invece, le deleghe ricevute sono quelle alla Cultura, Pubblica istruzione, Turismo e Affari Legali. «Sono orgogliosa e al tempo stesso conscia dell’enorme responsabilità che assumo, accettando l’incarico che mi viene conferito – ha detto il neo-assessore -. Sono stata tra i primi a confidare nel progetto che questa Amministrazione sta cercando di portare avanti e, nonostante tutte le difficoltà, continuo a crederci con fermezza. E’ in nome di questo progetto che non ho esitato a mettermi a disposizione del sindaco e di tutta la città, per continuare il prezioso lavoro svolto da chi mi ha preceduto e dare nuovo slancio all’attività amministrativa. So che la missione non è semplice ed è per questo che, sin da subito, mi impegnerò nella ricerca della partecipazione attiva di tutte le forze sane che operano nel  nostro territorio. La vera sfida è consentire ai cittadini di riappropriarsi della città, a partire dall’Amministrazione, e in questo modo elidere quel distacco che genera diffidenza e sfiducia».

«Abbiamo due nuovi assessori, due giovani professionisti che apporteranno competenze ben specifiche a questa Giunta, e che vogliono affrontare quest’esperienza amministrativa all’insegna della continuità – ha sottolineato il primo cittadino di Paternò, Mauro Mangano – . Nei settori di cui si occuperanno li hanno preceduti due persone capaci, Alessandro Cavallaro e Flavia Indaco, che hanno lavorato tanto e bene, offrendo ai due neo-assessori un percorso in buona parte già tracciato. Questo avvicendamento di assessori, di cui in questa città si discute da tempo – ha aggiunto il sindaco -, certamente è anche il frutto di un lavoro politico fra l’Amministrazione e la maggioranza che la sostiene, che impegna i due nuovi assessori a dialogare di più con i corpi intermedi della città, con le organizzazioni di categoria, i sindacati e in generale con i cittadini».

Presente all’insediamento dei due nuovi amministratori anche l’assessore uscente, Alessandro Cavallaro, che ha rassegnato le proprie dimissioni. «Ringrazio il sindaco per l’opportunità che mi ha dato, che mi ha fatto crescere e comprendere a fondo il funzionamento della macchina amministrativa. Un grazie va soprattutto alla mia famiglia – ha continuato Cavallaro -, e in primis a mia moglie Luisa, che mi ha sostenuto moltissimo in questi due anni molto impegnativi. Ringrazio anche i dirigenti e tutti i dipendenti del Comune che mi hanno affiancato nel mio lavoro, e anche tutti i cittadini che in queste ore mi stanno rivolgendo tanti messaggi di gratitudine e apprezzamento. Ho fiducia nelle scelte del sindaco, non si può fare gli amministratori per sempre ma occorre saper sfruttare l’opportunità che ci viene data. Faccio un grosso in bocca al lupo ai nuovi assessori; io continuerò a dare supporto a quest’ Amministrazione anche da semplice cittadino, sono certo che il prossimo anno raccoglieremo i frutti del lavoro svolto finora».

Raccomandati per te: