Il Progetto Euro Dusty per incentivare la raccolta differenziata

95047.it Di seguito, il comunicato diffuso dal Comune:

E’ stato presentato questa mattina a Paternò, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Alessi, il progetto Euro Dusty, finalizzato ad incentivare la raccolta differenziata fra i cittadini paternesi, attraverso la consegna di buoni sconto a fronte del conferimento di rifiuti separati presso l’isola ecologica di Contrada Tre Fontane.
Il progetto, ideato dalla Dusty, l’azienda che si occupa del servizio di raccolta rifiuti a Paternò, e che verrà messo in atto con la collaborazione del Comune e della Confcommercio locale, si fonda su un sistema semplice e innovativo, che riesce a coinvolgere, allo stesso tempo, utenze domestiche e commerciali. Ecco come funziona: ogni residente nel comune di Paternò potrà ottenere un buono sconto del valore di 1 euro, in cambio di 4 kg complessivi di rifiuti differenziati – plastica, alluminio, cartone e acciaio – consegnati dall’utente direttamente presso l’isola ecologica. L’utente potrà quindi spendere il buono presso un’attività commerciale a scelta fra quelle aderenti all’iniziativa. Al momento dell’acquisto pagherà per intero la merce, ma potrà ottenere il rimborso in denaro consegnando, presso l’isola ecologica, il buono timbrato dal negoziante che attesti l’acquisto. L’utente otterrà così un euro per ogni coupon timbrato.

Al momento sono 52 le attività commerciali aderenti all’iniziativa. La loro partecipazione non si limita, però, alla validazione dei buoni, ed è proprio qui che sta la maggiore novità del progetto, che mira ad incentivare anche i commercianti all’utilizzo del centro di raccolta. Anche in questo caso le regole sono semplici: i titolari di esercizi commerciali nel comune di Paternò che conferiscono, presso l’isola ecologica, un minimo di 10 kg di rifiuti differenziati, avranno diritto all’intestazione di 10 buoni da un euro, spendibili esclusivamente presso il proprio negozio. I coupon verranno consegnati agli utenti privati che, a loro volta, portano i rifiuti differenziati presso il centro di raccolta.

Alla conferenza stampa di presentazione del progetto sono intervenuti, fra gli altri, il sindaco di Paternò, Mauro Mangano, l’assessore all’Ambiente, Salvatore Milicia, per Dusty il direttore di Unità Territoriale Bruno Berardo e l’ideatore dell’iniziativa Daniele Pario Perra. A rappresentare la Confcommercio paternese, partner dell’iniziativa, c’era il funzionario Salvo Signorello. «Quest’amministrazione crede moltissimo nella validità dell’iniziativa Euro Dusty, sulla quale si può fare leva per valorizzare le funzioni del centro di raccolta comunale ed incrementarne l’utilizzo da parte dell’utenza –ha evidenziato l’assessore all’Ambiente del comune di Paternò, Salvatore Milicia –. Ringraziamo la Dusty che con questo progetto riuscirà sicuramente ad ottimizzare il già eccellente servizio che svolge per la città. Da parte nostra, ci impegneremo a fondo per promuovere l’iniziativa, con un’attenzione particolare per le scuole». Soddisfazione per l’avvio del progetto ha espresso anche il sindaco, Mauro Mangano: «Fra le tante iniziative che si svolgono in questa città per promuovere la raccolta differenziata, il progetto Euro Dusty riveste un’importanza fondamentale, perché influenza le attività quotidiane dei cittadini, i quali potranno comprendere che i rifiuti possono davvero trasformarsi in una risorsa, spendibile nell’immediato». Il progetto Euro Dusty, che è già stato sperimentato con successo in altri centri del comprensorio etneo, sarà avviato dal mese prossimo e durerà fino a gennaio 2016. Al momento diverse associazioni di volontariato, come Mamme in Comune, Misericordia, Anpas e Vivisimeto si stanno occupando di far conoscere l’iniziativa ai cittadini.

Raccomandati per te:

2 Comments

  1. Complimenti vivissimi al novello Archimede che ha partorito questo sistema! Non si è capito che non era il sistema precedente scadente, ma chi lo ha gestito…
    È proprio vero, bisogna complicare bene le cose per far sparire meglio tanti denari!

  2. Sistema assolutamente macchinoso, NO citizenfriendly, alla mercé di lestofanti e furbi, al solito sulla carta potrebbe andare bene ma non cé mai nessuno che testi e provi tali sistemi (a Paternò e non nei comuni dove sappiamo che sono molto attenti alla pulizia della loro citta) per valutare pregi e difetti, tutto inutile!

I commenti sono chiusi.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicita e social media, i quali potrebbero combinarli con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Informativa completa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi