Il sindaco Mangano: “Chiediamo che l’Asp mantenga gli impegni”

95047.it In merito alla notizia del trasferimento del Reparto di Pediatria dell’Ospedale SS. Salvatore nel nosocomio di Biancavilla, il sindaco di Paternò, Mauro Mangano, dichiara:
«La direzione sanitaria ci ha assicurato che il servizio di Prima Assistenza Pediatrica, nell’ospedale paternese, resterà attivo e provvederà, in caso di necessità, a predisporre il ricovero dei pazienti a Biancavilla. Tuttavia, considerati i bisogni del nostro territorio, esigiamo che l’Asp mantenga gli impegni presi, che riguardano innanzitutto l’ampliamento dei locali del Pronto Soccorso, per consentire un migliore funzionamento del presidio. Finora – aggiunge il sindaco – l’intesa con l’azienda sanitaria ha portato ad alcuni risultati importanti, come il trasferimento del Centro Trasfusionale nei locali ristrutturati nel corpo centrale dell’ospedale, cosa che consentirà al Centro di ottenere l’accreditamento a livello nazionale. È tuttavia necessario – conclude Mangano – che tutti gli accordi presi vengano rispettati nei tempi previsti, ed è quello che chiediamo con insistenza all’Asp».

Raccomandati per te:

3 Comments

  1. Tranquillo sindaco, l’asp così come concordato ANCHE CON LEI, manterrà le promesse…..tra poco chiudono tutto.grazie

  2. Anche il “sindaco” dovrebbe mantenere i suoi impegni, in particolare uno: quello di dimettersi, e i paternesi tutti gliene saranno infinitamente grati.

  3. Carissimo Sindaco si vede che non capisci nulla sanità ,di quali accordi parli sicuramente di quello fatto tra Lei e l’ex Direttore Generale Grossi con il quale ha barattato la chiusura del punto nascita con il Centro Trasfusionale facendosi prendere ancora una volta in giro perché il C.Trasfusionale e’ stato allocato in dei locali inagibili per dei lavori sospesi 7anni fa’ e quindi a giorni avremmo anche questa chiusura per inagibilita’ dei locali.Lei con il suo atteggiamento da incompetente farà chiudere tutto l’ospedale e ancora chiederà il mantenimento degli impegni Le consiglio di svegliarsi da questo letargo e cerchi di reagire per la tutela della salute dei cittadini paternesi che l’hanno votato e speriamo che la prossima volta non lo facciano più per come ha ridotto la nostra città ,si vergogni !

I commenti sono chiusi.