“KEEP CLEAN RUN” DOMANI IN PIAZZA NASSIRYA

“KEEP CLEAN RUN” DOMANI IN PIAZZA NASSIRYA

Keep Clean Run” anche a Paternò. Domani a piazza Nassiriya, intorno alle 10, un camper del progetto “Let’s Clean Up Europe”, della campagna di sensibilizzazione sull’abbandono del rifiuto, farà un momento di comunicazione e pulizia, a dimostrazione di come avviene il “Keep Clean Run” ossia il pulisci e corri.

Una vera e propria tappa paternese non è contemplata nell’itinerario classico del progetto europeo, che prevede la sosta al Rifugio Sapienza, quindi Nicolosi e la tappa finale a Catania. Ciononostante un camper si staccherà dal gruppo coordinato da Roberto Cavallo, runner ma soprattutto presidente dall’Aica (Associazione internazionale per la comunicazione ambientale) e giungerà a Paternò. Questa opportunità si è determinata grazie alla presenza delle “Mamme in Comune” che anche quest’anno, per il terzo consecutivo, sono state protagoniste alla finale del progetto “Serr” (Settimana europea per la riduzione dei rifiuti) a Napoli, lo scorso 31 marzo, alla cerimonia di premiazione.

Un camper, dunque, dell’eco-maratona a Paternò, incontrerà allievi delle scuole e cittadini che vorranno assistere. Ovviamente le “Mamme in Comune” accoglieranno gli ospiti, che illustreranno le modalità di pulizia e cura della città. Promotrici di una filosofia del rispetto dell’ambiente, del senso civico e del bene comune da anni sono impegnate in progetti orientati all’eliminazione o trasformazione dei rifiuti, così da rendere la città più pulita e vivibile.

I loro progetti sono stati premiati, quello 2015, solo per citarne uno, sulla differenziata si è aggiudicato il primo posto sia a Roma che a Bruxelles. «L’obiettivo è quello di sviluppare il senso di appartenenza– spiega la presidente del movimento “Mamme in Comune” Nerina Palazzolo- perché se ci rendiamo conto che apparteniamo a questa città la rispetteremo di più. Soprattutto è un messaggio che va ai giovani. Il bene comune non è qualcosa di astratto, inoltre è opportuno comprendere che il rifiuto può essere riciclato, quindi il rifiuto stesso può essere una risorsa». A questo proposito, a breve, verrà realizzata una esposizione di opere create dai ragazzi delle scuole paternesi con i rifiuti, una metamorfosi in chiave artistica seguita dal gruppo di “Mamme in Comune”.

Tra le azioni di pulizia effettuate da queste mamme che sempre coinvolgono le scolaresche, proprio perché il passaggio di una testimonianza così importante, per il futuro di un territorio, non può che avvenire con loro, ricordiamo quella di Piazza Nino La Russa, una piazza non solo sporca ma vandalizzata, quindi la possibilità del recupero, del ripristino di una parte della città degradata è un altro messaggio che si lega a quello dei rifiuti.

Importante è stato anche, lo scorso anno, il miglioramento di un’altra area nevralgica della città, anche questa una zona che appariva deteriorata e sporca, si tratta dei Piazza della Fraternità, in questo luogo accanto a degli edifici scolastici e ad una parrocchia i bambini sono stati interessati per le operazioni di pulizia e riordino, con addirittura la messa a dimora di alcune piantine nelle aiuole presenti.

La cura e la pulizia verso la proprietà comune sono presupposti educazionali che non devono essere trascurati e l’impegno delle “Mamme in Comune” finora, con tenacia e costanza, non è mancato. Un esempio, il loro, che può essere seguito da tutti, infatti si tratta di un gruppo di cittadini che ha presentato i progetti per la “Settimana europea della riduzione dei rifiuti”. Programmi come questo o il “Let’ Clean Up Europe” sono aperti a tutti gli attori della società.