LA CANTANTE MARISA SACCHETTO: «DISTRUTTA DA CHEMIO, MA IL TUMORE NON ESISTEVA»

«Vicinanza umana» all’ex cantante Marisa Sacchetto, e collaborazione con l’autorità giudiziaria, vengono espresse oggi dall’azienda Ulss 6 Euganea, in merito alla vicenda relativa alla diagnosi di un tumore inesistente nel 2015 alla donna, con conseguente inutile ciclo di chemioterapia e radioterapia.

In una nota, l’Ulss sottolinea di «avere massimo rispetto del lavoro dell’Autorità giudiziaria, alla quale l’Unità socio-sanitaria locale ha da tempo fornito, per quanto di sua competenza, tutte le informazioni utili a chiarire lo svolgimento dei fatti. L’Ulss 6 esprime vicinanza umana alla signora Sacchetto e conferma la sua piena fiducia nell’attività degli inquirenti», conclude.

Marisa Sacchetto, che oggi ha 67 anni, e che fino ai primi anni 80′ è stata cantante e attrice, avrebbe scoperto soltanto due anni dopo la diagnosi, di non essere affetta da alcun tumore. L’ex artista, che risiede a Piove di Sacco, ha intentato una causa penale e una civile.

Il suo legale ha fatto riesaminare i vetrini e l’esito, sulla malattia, è stato negativo. Al momento non risulta alcun indagato.

 

Raccomandati per te:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.