LA RAGAZZA SCAPPATA A SIRACUSA RITROVATA A PATERNÓ

La ragazzina è stata ritrovata questa mattina a Paternò, in provincia di Catania, a casa di alcuni familiari, dove si era rifugiata. Alla base dell’allontanamento sembra ci siano stati alcuni litigi con i compagni di scuola e piccole incomprensioni in famiglia

“Avevo nostalgia di loro”, così la tredicenne scomparsa ieri sera da Siracusa ha motivato agli investigatori la sua “fuga”. La ragazzina è andata a Paternò dai genitori biologici, con i quali vive un fratellino più piccolo.
Era stata adottata da quattro anni da una famiglia di professionisti siracusani. Secondo quanto si è appreso la ragazzina non aveva espresso l’intenzione di lasciare la famiglia adottiva, che l’attende in questura.”È stata una notte di lacrime adesso solo di felicità”. Così il padre adottivo commenta con l’Ansa il ritrovamento della figlia 13enne. ”Cosa le dirò? Nulla: l’abbraccerò e le darò un bacio” ha aggiunto

Raccomandati per te: