La Regione sblocca i fondi Pac: 700 mila euro per la ristrutturazione dell’ex Monastero delle Benedettine

La Regione sblocca i fondi Pac: 700 mila euro per la ristrutturazione dell’ex Monastero delle Benedettine

95047.it In arrivo, a Paternò, un importante finanziamento, pari a 700 mila euro, che verrà impiegato per attuare un progetto di ristrutturazione dell’Ex Monastero delle Benedettine, edificio che ospita il Piccolo Teatro e la Biblioteca Comunale “G.B. Nicolosi”. Sono stati infatti sbloccati i fondi del Piano d’Azione e Coesione della Regione Sicilia, e così anche il Comune di Paternò, che aveva già presentato il progetto esecutivo per l’opera tempo addietro, potrà finalmente usufruirne.

Nello specifico, l’intervento riguarderà la messa in sicurezza e ristrutturazione dell’ala dell’edificio che si affaccia su via Monastero, in particolare dei locali che costituivano le aule dell’ex scuola media Giovanni XXIII, chiusi da diversi anni. L’attuale Amministrazione Comunale è già intervenuta sul complesso, che ospita la Biblioteca e il Piccolo Teatro, e proprio quest’ultimo, lo scorso anno, è stato interessato da importanti lavori di messa in sicurezza del tetto. “La nostra idea è quella di trasformare l’Ex Monastero delle Benedettine in un’area di produzione e fruizione culturale – afferma il sindaco di Paternò, Mauro Mangano -, rendendo nuovamente agibili i locali dell’ex scuola media, che potrebbero trasformarsi in alloggi per gli artisti che vorranno fermarsi nella nostra città. In questo modo potremo utilizzare e valorizzare al meglio un bene culturale di grande pregio, con ricadute positive per tutto il centro storico”.

3 Commenti

  • Io non butterei 700 mila euro x far alloggiare artisti …… Se non fanno più nemmeno la Rocca normanna !!!!! E come se comprare il carretto e non avere u Sceccu …… Invece li dovreste innanzitutto mettere in sicurezza e spenderli tutti nella struttura ….. (No ca vi mangiati minimo la metà) poi tutti sti artisti del teatro non li vedo …. Io andavo a scuola li ed è una struttura immensa sarebbe una grande CAZZATA a chiuderla dopo averla ristrutturata(con superficialità) perché poi finisce così ….. Entrano balordi e rompono tutto …… Cercate altro x sfruttarla al meglio !

  • X Salvo.
    Scusa ma cosa centra, non sai che i finanziamenti sono sempre con finalità ben precise? Se un bando prevede un finanziamento per la ristrutturazione di un edificio storico, partecipi con un progetto ad hoc; non si possono chiedere i fondi per altre finalità.
    Oltre tutto sono fondi europei e Paternò non mi pare ne abbia avuti molti, ultimamente.

  • Fatemi capire……
    La gente sta letteralmente affondando,e qualcuno ha pensato bene d’investire 700 mila euro per ristrutturare un edificio,per la cultura comune?
    Wow bello sapere che non sono l’unico stupido al mondo.

I commenti sono chiusi.