LA SEGNALAZIONE DI UNA NOSTRA LETTRICE: “VANDALI SFONDANO IL LUNOTTO POSTERIORE CON NOI A BORDO”

La nostra redazione ha ricevuto una segnalazione corredata da foto che mostrano i danni causati giovedì pomeriggio al Parco del Sole.

Una cittadina, visibilmente scosso, ci ha raccontato l’accaduto con dettagli allarmanti, descrivendo un grav episodio di vandalismo

“Questo è il danno causato come si vede dalla foto,” ha dichiarato la nostra lettrice , “da un gruppo di piccoli teppisti. Hanno rotto il vetro posteriore dell’auto, lo hanno fatto apposta con noi in macchina e il bambino seduto dietro. Non vi dico la paura avuta.”

Il racconto prosegue con un tono di sconforto e rabbia: “Non si può più portare il proprio figlio a giocare al parco, che schifo. Mancano i dovuti controlli.”

Purtroppo, l’episodio non si è limitato al danno all’auto. Poco prima, uno di questi piccoli teppisti aveva già causato danni rompendo la pavimentazione della giostra, un altro esempio di come il vandalismo stia deteriorando uno spazio pubblico destinato alla gioia dei bambini e delle famiglie.

Sul posto sono intervenuti I Carabinieri per raccogliere la denuncia e le testimonianze di chi era con lei.

La lettrice si chiede, con una preoccupazione condivisa da molti genitori: “Perché non mettere un servizio di videosorveglianza oppure un custode per il controllo dell’incolumità ed evitare questi spiacevoli episodi?”.

La nostra redazione continuerà a seguire da vicino questa vicenda, dando voce alle preoccupazioni dei cittadini e cercando risposte dalle autorità competenti. È auspicabile che vengano finalmente presi i provvedimenti necessari per garantire la sicurezza e il rispetto degli spazi pubblici, restituendo così ai cittadini la fiducia e la tranquillità necessarie per poter godere del Parco del Sole senza timori.

In attesa di riscontri dalle autorità locali, invitiamo tutti i lettori a condividere eventuali segnalazioni e testimonianze, affinché si possa fare fronte comune contro questi atti di vandalismo e ristabilire un ambiente sicuro per tutti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.