La sfortuna ferma il Paternò: col San Luca finisce 0-0

Finisce a reti inviolate la sfida del Falcone-Borsellino tra Paternò e San Luca, valevole per la 23° giornata del campionato di Serie D girone I. Guardando la classifica, il punto conquistato dovrebbe far felici i rossazzurri, ma in realtà la partita con i calabresi lascia alla squadra di mister Catalano più di un rammarico.

Orfani degli squalificati Cavalli, Truglio e Maiorano e degli infortunati D’amico e Raimondi (problema dell’ultimo minuto per lui), i rossazzurri si presentano con una formazione ampiamente rimaneggiata, con Maugeri chiamato a fare il suo esordio da titolare tra i pali, Guarnera, Bontempo e Mazzotti a formare il terzetto difensivo, De Marco, Scapellato, Puglisi, La Piana e Santapaola sono i cinque di centrocampo e Guillari e Di Stefano i due riferimenti offensivi.

Partenza sprint dei padroni di casa che già dopo un minuto sfiorano il vantaggio col colpo di testa di Guarnera sugli sviluppi di un corner. Sempre da corner il Paternò si rende pericoloso al 6°, coi difensori ospiti costretti a salvarsi sulla linea. La squadra di casa prova a sfruttare l’arma delle palle inattive per sbloccare il match, ma la punizione di Scapellato termina alta. Al 28° ci prova Santapaola dalla distanza, il suo tiro però finisce a lato. Il San Luca prova a riversarsi nella metà campo paternese, ma le due chiusure di Mazzotti su Leveque esaltano i pochi sostenitori rossazzurri presenti. Per assistere ad un tiro in porta degli ospiti bisogna aspettare fino al 35°, con Maugeri che neutralizza la conclusione deviata di Pellè. A fine primo tempo grossa occasione per i gialloneri, con Leveque che scappa in contropiede ma, arrivato davanti a Maugeri, passa il pallone al portiere rossazzurro, anche grazie al recupero di Guarnera.

Nella ripresa il San Luca entra in campo con un piglio diverso, rendendosi pericoloso al 59° con Bruzzaniti, ma Maugeri, con un super intervento in uscita, nega il vantaggio degli ospiti. Un minuto più tardi il Paternò risponde con Guillari, che di testa non riesce a concretizzare l’ottimo cross di De Marco. Poco dopo La Piana spreca una punizione da ottima posizione. Al 67° sale in cattedra il portiere ospite Scuffia, che di piede salva il tiro ravvicinato di Di Stefano. Maugeri dimostra di non essere da meno e qualche minuto più tardi compie un grande intervento su Marchionne. A 10 minuti dal termine show di Zappalà, che dribbla tre difensori ospiti e viene chiuso sul più bello da una scivolata di Arcuri. L’ultima occasione del match capita sui piedi di Di Stefano, che non riesce a girare verso la porta l’ennesimo cross di uno scatenato De Marco, dominatore della fascia destra. Viste le tante assenze, il pareggio finale è un risultato importante per i rossazzurri, che salgono a 27 punti in classifica, 3 punti sopra la zona playout.

Nel girone degli etnei, spettacolare 3-2 tra Cittanovese e Biancavilla. Pareggi a reti bianche anche tra Castrovillari e Troina e Roccella e Città di Sant’Agata. Pareggiano anche Roccella (contro il Santa Maria Cilento) e la Gelbison (contro la capolista ACR Messina). L’Fc Messina batte il Rende grazie alla rete di Palma, mentre l’Acireale si impone sul Marina di Ragusa. Rinviata Dattilo-Licata.

GIANLUCA RUFFINO

Seguici su FACEBOOK e INSTAGRAM ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM per essere aggiornato sulle notizie e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi.