L’affondo di Ciatto: “Non c’è visione della città, tutto è fatto in vista delle prossime elezioni”

L’affondo di Ciatto: “Non c’è visione della città, tutto è fatto in vista delle prossime elezioni”

95047.it Riceviamo e pubblichiamo una nota (parecchio dura) del consigliere comunale, Giancarlo Ciatto:

“Basta buonismo!! Le recenti vicende legate all’Ospedale di Paternò e al Giudice di Pace segnano il punto più basso del declino della nostra Città, le cui responsabilità vengono da lontano, ma sui cui l’attuale Sindaco e la sua amministrazione non hanno saputo invertire la tendenza. Anzi!! Il Sindaco non ha mai creduto alla battaglia sull’Ospedale. Ha sempre snobbato coloro i quali ci credevano. E ha, in tutte le sedi, ribadito che per lui lo smantellamento del Nosocomio paternese non era poi così drammatico. Che cosa ha votato il Primo cittadino Mauro Mangano alla conferenza dei sindaci che ha deciso, tra l’altro, la chiusura del Punto nascite?? Che cosa ha dichiarato? Quali battaglie ha condotto? Basterebbe leggere i verbali. Se non fosse stato per il “Comitato per l’Ospedale”, per diversi consiglieri comunali (di tutti i partiti), per il Presidente del Consiglio Comunale e per il Sen. Torrisi, l’Ospedale sarebbe già morto e sepolto.
Lo stesso dicasi per il Giudice di Pace. Il Sindaco non ha mosso un dito in difesa della nostra comunità e, quel che è peggio, la sta isolando – più di quanto non lo fosse – dal resto del territorio. Non ha alcuna visione strategica nè sulla “politica estera” nè sull’urbanistica, nè sullo sviluppo economico. Tutto viene fatto in funzione delle prossime elezioni. Ma un posto alla Camera vale forse un’intera Città??
Tutti sanno queste cose, ed io che non ho peli sulla lingua, le denuncio. Sono pronto ad un confronto pubblico con il Sindaco”.