MANCA L’ANIDRIDE CARBONICA, SI FERMA ANCHE LA PRODUZIONE DI BIRRA

La mancanza di Co2 comincia a pesare. Dopo le difficoltà a produrre acqua frizzante ora tocca alla birra.

La mancanza di anidride carbonica ferma la produzione della Menabrea a Biella. Come è accaduto per l’acqua frizzante, infatti, medesime problematiche ha riscontrato la famosa azienda piemontese produttrice di birra. “La carenza di CO2 è un problema anche da noi. Oggi siamo fermi nello stabilimento di Biella, ma domani contiamo di potere ripartire” hanno raccontato i vertici della Menabrea.

Come riporta Il Giornale, a causare questa mancanza è l’aumento dei prezzi dell’energia e le difficoltà legate al trasporto. A pagarne le conseguenze soprattutto le aziende più grandi, che utilizzano la CO2 anche per togliere l’ossigeno all’interno della bottiglia.

Un problema generalizzato in tutta Europa, se è vero che anche la storica Delirium Tremens belga è in procinto di fermare l’attività dopo 100 anni, come la danese Carlsberg che minaccia la chiusura degli stabilimenti in Polonia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.